La buonanotte di Natale: da Pavoletti all’attesa del Boxing Day

Io sono parte nopeo e partenopeo“. La frase è di Totò in uno dei suoi tanti film e questa sera diventerà l’antifona che ci accompagnerà verso la buonanotte. Un momento che raduna ancora gli auguri, ma che deve cedere il passo anche alle questioni calcistiche. Quelle, nel bene o nel male, sono destinate a tornare sempre.

Oggi ci si è radunati in famiglia e tra pranzi, cene o partite di tombola deve essere stato inevitabile parlare anche di pallone. Per i Genoani, in questo senso, sarà stato impossibile non parlare di calciomercato con i nomi di Pavoletti e Rincon su tutti.

Per l’attaccante rossoblu il destino sembra già stato scritto e tutti i nodi sembrano tornare al pettine. Sarà con ogni probabilità un Natale di traslochi quello in casa del bomber livornese, per il quale si parla di visite mediche già mercoledì prossimi. E anche per Rincon le voci di un possibile approdo a Roma, sponda giallorossa, si fanno sempre più insistenti. Il centrocampista venezuelano si gode però la famiglia e le feste. Instagram docet.

Uno dei titoli odierni della rubrica “GazzaMercato” (Gazzetta dello Sport)

Fa strano pensare che il calciomercato sia diventato così importante, anche sotto Natale. In questo momenti dell’anno sarebbe giusto godersi i regali, la famiglia e le tradizioni di una vita. Un po’ come fatto a casa Criscito.

E fa ancora più strano se pensiamo a come vivono questo periodo dell’anno in Inghilterra, dove domani sarà tempo di Boxing Day. Tanti incontri e partite, dal Chelsea di Antonio Conte fino a quella del Leicester di Ranieri, per ricordarsi che festeggiare è bello, ma farlo tifando la propria squadra lo è ancora di più.

LA FRASE DEL GIORNO

Non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o di chissà quali grandi uomini. Abbiamo solo bisogno di gente più onesta” (Benedetto Croce)

IL VIDEO DEL GIORNO 

 

LA CANZONE DEL GIORNO