Il bilancio di Braglia e Giacchetta

Dopo aver letto ed ascoltato le parole di Gigi De Canio, è tempo ora di focalizzare l’attenzione sul reparto difensivo.

Ecco un consuntivo del girone di andata da parte di Simone Braglia e Simone Giacchetta.

IL BILANCIO DEI PORTIERI SECONDO BRAGLIA

IL MIGLIORE NEL GIRONE D’ANDATA – “Ho sempre sostenuto che il Genoa avesse i migliori portieri a livello nazionale, coppia a cui si è aggiunto Donnarumma che per forza fisica, tecnica ed atteggiamento è arrivato alla pari di Mattia: sono loro i due astri nascenti”.

DIFETTI DEI PORTIERI SULLA BOCCA DI TUTTI – “In Italia si è sempre detto che un neo siano le uscite, che resta la parata più difficile per un portiere; ci sono troppe variabili, bisogna saper trovare la traiettoria giusta, il tempo in base alla posizione dei compagni e degli avversari. Leggo ancora oggi molti notiziari stranieri: se oggi sbagliamo un’uscita in Italia viene calcata la mano molto più che all’estero”.

PREGI DEI PORTIERI SULLA BOCCA DI TUTTI – “Per quanto riguarda i pregi considero invece quella italiana come la miglior scuola di portieri al mondo, questo è tramandato da generazioni e noi abbiamo sempre avuto i portieri migliori. A livello di qualità alcune nazioni stanno avvicinandosi ai nostri, ma Buffon resta davanti a tutti, eccezion fatta per uno come Neuer. Si era un po’ perso in passato il concetto di scuola, ma con la scoperta del talento di Donnarumma, allevato a livello giovanile, credo si sia tornati su quel percorso che si era abbandonato. Dietro di lui ci sono tanti giovani in B che dimostrano efficenza e valore, come ad esempio Cragno”.

MATTIA PERIN – “Reputo che sia veramente un peccato da ex collega e da portiere e credo che un infortunio così dopo averne subiti due in un tempo così breve non ci volesse proprio. Faccio i miei migliori auguri a Mattia in merito alla guarigione. Sono sicuro che abbia la forza caratteriale per poter risorgere”.

IL BILANCIO DEI DIFENSORI SECONDO GIACCHETTA

L’audio della telefonata all’ex difensore rossoblu

 

MIGLIORI DIFENSORI IN SERIE A – “Premesso che seguo molto dall’esterno il campionato di Serie A, come difensori penso che il panorama italiano offra i soliti noti fra cui farei una menzione particolare per Mattia Caldara, che ritengo sia un giovane meritevole di grandissima attenzione oltre che un elemento da considerarsi molto importante per il livello che offre il calcio italiano. Caldara credo sia un difensore aldilà dei nomi noti della Juventus, un nome nuovo uscito nel girone di andata”.

LA DIFESA DEL GENOA – “Credo che il Genoa stia offrendo un grandissimo calcio, un modo diverso di stare in campo dove i difensori sono tutti esaltati, dove la qualità e l’intelligenza tattica di Burdisso resti ancora importante all’interno del contesto. Anche Izzo sta facendo molto bene ma il capitano credo rappresenti ancora un valore aggiunto per la squadra”.