Il bilancio di Matteo Paro

Dopo aver letto ed ascoltato i pareri di mister De Canio, Braglia e Giacchetta è tempo di trattare il centrocampo.

Matteo Paro ci ha fornito una ricca carrellata di nomi e pareri su giocatori che coprono proprio questo reparto, partendo da lontano fino a giungere in piena orbita Genoa.

BILANCIO GENERALE “In generale mi ha impressionato molto Zielinski, ero convinto delle sue potenzialità ma non pensavo potesse avere un impatto così forte sul campionato e con il Napoli. Anche Kessie ha avuto un impatto fisico molto importante, Torreira della Samp invece sono contento che sia un giocatore così tecnico nonostante sia piccolino perché mette qualità in mezzo al campo. Pellegrini del Sassuol è un altro giovane interessante che mi ha colpito nel girone di andata, un ragazzo del ’96 che sta dando continuità alle prestazioni”.

VELOSO E RIGONI – “Nel Genoa c’è Miguel Veloso che anche se a volte non lo si nota molto lavora in mezzo al campo ed è uno dei più dinamici in squadra, ha fatto 6 mesi molto importanti e deve riprendersi al più presto perché nella seconda parte di stagione può fare molto bene. Anche Rigoni sta interpretando con grandissima qualità ed intensità una posizione diversa dal solito e ha avuto il merito di dare un’impronta al Genoa con la sua interpretazione del ruolo”.