Calciomercato Express #13: più estero che Italia

Come vi abbiamo detto già questa mattina, siamo andati a verificare anche Francia se sia effettivamente in atto uno scambio tra Genoa e Milan tra Ocampos e Niang.

Notizia vera, si era detto, perché ci sono quasi tutti gli accordi tra le squadre italiane e i giocatori, manca solo l’assenso del Marsiglia proprietario del cartellino di Ocampos che sperava che il Genoa lo riscattasse per 8 milioni di euro a fine giugno. Senza questa opzione da parte del Milan con riscatto obbligatorio anche fra 18 mesi i francesi potrebbero far saltare l’accordo.

L’unico reale aggiornamento è invece che Niang, forse non più troppo sereno in ambiente milanese anche a causa di social e gossip, vorrebbe emigrare piuttosto che restare in Serie A.

Questa sera dobbiamo però riprendere soprattutto l’argomento centrocampo vista la sfortuna del centrocampo rossoblu, anche dopo l’ultimo allenamento (clicca qui per leggere). In questo caso la società potrebbe avere urgenza di reperire un altro centrocampista, pur confermando le notizie di questa mattina senza nessuna news sopraggiunta fino a questo momento.

Riapriamo dunque il capitolo Hernanes. È da tempo che annunciamo il pallino del Joker. Tutto è sempre legato alla Juventus dal momento che l’arrivo di Rincon e il guaio muscolare di Lemina non lasciano ancora del tutto tranquillo Allegri. L’allenatore della Juventus è molto realista: “deve arrivare un altro calciatore in grado di fare la differenza o essere uguale ad Hernanes, altrimenti rimane”.

Operazione Hernanes da last minute dunque nonché operazione che potrebbe bloccare l’arrivo del mediano futurista tenendo conto che le rose da presentare in Figc la prossima settimana sono sempre bloccate a 25 calciatori con le medesime modalità dello scorso luglio. Il Genoa lavora anche al mercato in uscita, anche se ad oggi ci sono poche richieste per quei calciatori che potrebbero avere le valigie in mano.