Juric: “Ocampos sente il richiamo di una grande. A Firenze andremo tosti”

Parola ad Ivan Juric, presentatosi in conferenza stampa alla vigilia della sfida del Franchi contro la Fiorentina.

Questi, per punti, i concetti espressi dal tecnico rossoblù:

Su Ocampos:

  • Grande opportunità per un giocatore come Ocampos e per tutti, sono molto contento del lavoro svolto su di lui. Si sente più forte di quanto non sia stato e sente il richiamo di una grande squadra;
  • Penso che faremo qualcosa sul mercato.

Su Hiljemark:

  • Hiljemark è un buon giocatore come tutti quelli venuti, a Palermo giocava più mezz’ala offensiva mentre in nazionale giocava basso, un po’ più difensivo. Giocatore interessante ma deve lavorare;
  • È pronto e molto probabile che parta dall’inizio, la situazione è questa.

Sulla squadra in generale:

  • Avremo una bella squadra col tempo, il mio più grande problema è riuscire ad assemblarli assieme, non è facile.

Sulla partita di Firenze e i dubbi di formazione:

  • Izzo in mezzo al campo è possibile, tra i nostri giocatori è quello che si adatterebbe più facilmente e più velocemente a giocare in mezzo;
  • Il suo ruolo? Io lo vedo benissimo come terzo di destra, il suo futuro è quello ma è un giocatore che anche tecnicamente può fare un ruolo in mezzo al campo all’occorrenza;
  • Il lavoro settimanale a livello di allenamenti non è semplice come a Dicembre, cerchiamo di inserire altri nuovi per ricreare di nuovo un gruppo forte;
  • Orban penso giocherà;
  • In attacco invece abbiamo più soluzioni. Se Rigoni sta recuperando? Adesso non c’è, quindi penso ad altro;
  • Taarabt sta crescendo e mi spiace per lui, perché ritengo gli sarebbe stato molto più semplice ambientarsi nel nostro gioco a Dicembre, invece in questo momento dove la squadra non si esprime come vorrei anche per lui inserirsi è più difficile. Si, è pronto per Firenze;
  • Morosini è davvero un ottimo acquisto ma è un ragazzo che va inserito bene, con pazienza. In questo momento non è facile inserire giocatori provenienti dalla serie B, ma è un gran talento.

Sul rapporto costante e diretto con Preziosi:

  • Ecco come la vedo: siamo in netta difficoltà per infortuni, partenze e mercato. Bisogna essere tosti per far passare questo momento;
  • A fine mercato avremo una squadra solida e lavoreremo sul futuro.

Sulla Fiorentina:

  • Non hanno cambiato niente rispetto a Dicembre, hanno qualità tecniche da prime della classe ed esprimono un gran gioco;
  • Sono in un ottimo periodo di forma e tecnicamente sono una roba pazzesca, hanno tanti giocatori di una qualità assoluta;
  • In questo momento dobbiamo andare al sodo, essere tosti ed aggressivi. Compatti e concreti, lasciare il bel gioco per le tempi migliori.

Su Palladino:

  • Ora penso solo alla partita, al mercato poi ci penseremo.

DI SEGUITO L’AUDIO DELLA CONFERENZA STAMPA: