Hiljemark, uno svedese per il Genoa. “Al Grifone mi manda Granqvist”

Qualche numero il calciatore svedese ex Palermo lo ha già fatto vedere a Firenze nell’ultimo pareggio contro la Fiorentina. Pochi minuti fa il centrocampista si è presentato agli organi di stampa presenti a Villa Rostan. Queste le sue parole:

Sono molto felice di essere qui al Genoa che è squadra molto forte. Ad inizio stagione ho avuto qualche problema, ma ora sono contento”

“In mezzo al campo gioco sia a due, come in Nazionale e in Svezia, che a tre, come in Olanda. Non è un problema”

“Già vicino al Genoa in passato? Dopo l’Europeo avevamo scelto il Palermo. Oggi il Genoa ha fatto una buona offerta e lo abbiamo preferito ad altre formazioni in Ucraina o Italia. La scelta è dovuta anche al fatto che qui si gioca un buon calcio”

“L’ultima partita tra Genoa e Palermo è stata particolare, molto strana. Io ora sono molto felice di essere qui”

“Con la Fiorentina abbiamo fatto un ottimo punto”

“Giocare assieme con Rigoni? Luca è un ottimo giocatore. Deciderà il mister se potremo essere schierati insieme”

“La Serie A è un campionato dove se non perdi punti in partite come quelle con Palermo e Pescara magari ti trovi al nono o decimo posto. È un campionato equilibrato

“Ho parlato con Granqvist prima di arrivare qui e mi ha consigliato di scegliere il Genoa per tifosi e città”

“A Firenze abbiamo giocato in due maniere differenti. Quando Adel è entrato è dovuta cambiare anche la mia posizione: i primi trenta minuti ho fatto fatica, dopo ci siamo ripresi bene”

“Il pareggio di Firenze è senz’altro positivo: non è facile segnare tre gol alla formazione viola”

“Segno sempre alle prime presenze con una squadra? Mi piace molto il calcio italiano e il giocare “box to box” è l’ideale per me”

“Nell’Under 21 svedese ho fatto una bellissima esperienza, utile per trovare poi squadre europee di blasone a cui accasarsi”

“Mi piace fare possesso palla e attaccare, ma non mi dispiace neppure difendere. Credo di essere un centrocampista completo, moderno”.