Genoa CFC Femminile: la vittoria sul Vado regala il +6 a tre giornate dalla fine

Partita che incomincia alle 16,50. Diciassette gradi accompagnano un Ca’ De Rissi gremito per la sfida tra Genoa CFC Femminile e Vado Ligure valida per la testa della classifica con le rossoblu che gestiscono un +3 sulle avversarie che può maturare in un +6 a tre giornate dal termine.

PRIMO TEMPO

Al 2′ del primo tempo passa subito in vantaggio il Vado con una punizione del capitano Oliveri, ma il Genoa non ci sta e nell’arco di dieci minuti colleziona due calci d’angolo, un palo del numero 4 Giampieri e un gol fatto davanti alla porta da parte della numero 3 Massa, che al minuto 11′ viene stoppata sulla riga di porta da una bella parata del portiere del Vado.

Al minuto 17′ pareggio rossoblu con la numero 7: dopo un’ottima transizione sulla destra a cui segue un cross ad attraversare tutta la difesa si fa trovare pronta Sara Lucafó.

Al 19′ ritorna pericolos il Vado che spara sopra la traversa dopo aver raccolto un rinvio maldestro della difesa rossoblu. Nessun problema per la porta del Genoa.

SECONDO TEMPO

Al 3′ della seconda frazione passano in vantaggio le rossoblu sugli sviluppi di un calcio d’angolo: rete della numero 11 Parodi che replica al quinto minuto da due passi: e 3-1 del Genoa. Al nono minuto richiesto il time-out.

Dopo la pausa sono almeno tre le grandi parate dell’estremo difensore del Vado che mantiene sul 3-1 il risultato.

TERZO TEMPO

Al primo minuto gol del capitano rossoblu Giada Abate (di cui domani proporremo l’intervista, ndr) che porta sul 4-1 il Genoa con un bel diagonale di destro. Al 3′ occasione per il 5-1, che però non tarda molto ad arrivare sempre per mano del numero 10 Tassi.

Partita ampiamente in controllo da parte delle grifoncine e Vado in estrema difficoltà a fronte di un passivo ormai troppo ampio. Passivo che incrementa all’ottavo minuto con la rete della rossoblu Irene Sarpa e al 18esimo con la rete della numero 2 Severino.

Partita che, complice la stanchezza, tende quindi a diminuire d’intensità. Il Vado prova ad alleggerire il passivo ma la difesa rossoblu regge l’urto senza troppi affanni, colpisce ancora una traversa al minuto 17′ e gestisce la partita sino al triplice fischio dell’arbitro.

Genoa che incrementa dunque il proprio vantaggio sulla seconda in classifica salendo a sei punti ed è ora chiamato a gestire la posizione privilegiata di classifica a solentre giornate dal termine.