La giornata che fu: Juventus, Napoli e Roma si godono “l’intrusa” Atalanta

Sono state 32 le reti messe a segno nell’ultima giornata (la 25esima, ndr) di Serie A, una sola in meno rispetto alla 24esima. Ben tre invece le partite che hanno visto cinque reti realizzate: la debacle rossoblu a Pescara e le vittorie di Roma e Juventus rispettivamente su Torino e Palermo.

Nel conteggio delle vittorie, sono state 4 le vittorie esterne (Napoli, Sassuolo, Lazio e Inter), una sola la partita a dare come esito un pareggio ( Sampdoria-Cagliari) e cinque i successi casalinghi (Milan, Roma, Pescara, Juventus e Atalanta).

Con tre giornate disputate nel mese di febbraio è possibile anche andare rapidamente ad analizzare la particolare classifica che riguarda appunto le partite disputate in quest’ultimo mese (nella foto a sinistra, ndr). Guidano la graduatoria Atalanta, Juventus, Napoli e Roma con 9 punti; la chiude purtroppo il Genoa, che non vince dal 15 dicembre scorso e si ritrova a braccetto con Crotone e Bologna, prossimo avversario proprio del Vecchio Balordo.
Dal punto di vista statistico, l’ultima giornata ci restituisce anche il Napoli sempre in testa come migliore attacco del campionato: sono infatti 60 le reti messe a segno dai partenopei (2 in meno del Barcellona, ndr), primi per distacco rispetto a Roma e Juventus. I bianconeri hanno comunque la migliore differenza reti del campionato (+36) con 53 gol fatti e 17 subiti che vale alla Juventus la palma di migliore retroguardia del campionato.
La curiosità della 25esima, prima di proporvi come novità il video dei 10 migliori gol della giornata appena conclusa, è che il Pescara ha conquistato la prima vittoria in Serie A di questo campionato e ha interrotto una striscia negativa a livello di reti subite che durava da 19 giornate consecutive.

Ecco di seguito le 10 migliori marcature della 25esima giornata proposte da KEY (clicca qui per seguire la pagina Facebook), appuntamento che vi proporremo ogni settimana: