La buonanotte in extremis

Oggi è senza dubbio la giornata degli extremis. Non sono passate inosservate le reti segnate da Ntcham ed Ibrahimovic in due partite importantissime. Pubblichiamo la nostra Buonanotte a ridosso del lunedì mattina, un po’ trafelati, proprio per coerenza nei confronti della giornata.

Genoa-Bologna, del resto, prima del fischio d’inizio era una gara tutta da giocare e molto rischiosa. Alle 14.30 la situazione era di una Gradinata Nord vuota per 2/3 e alcuni striscioni polemici comparsi in curva. Alcuni sono poi entrati, come al solito, in extremis.



A far ricordare al Grifone, dopo tre partite, che la via del gol si può ritrovare – e che tirare da fuori talvolta può ripagare – è stato proprio Olivier Ntcham, sostituito in extremis e autore della rete del pareggio a un minuto dalla fine.

 

 

LA FRASE DEL GIORNO

“Un minuto prima aveva tirato sui piccioni, poi ha fatto un gol straordinario” – Andrea Mandorlini

 

All’ora di pranzo anche la Sampdoria aveva riagguantato una partita quasi persa al Renzo Barbera contro un Palermo arrembante. Segnaliamo l’esultanza di Nestorovski, che si fa lanciare addosso un po’ di acqua per togliersi finalmente di dosso il peso della lite con un tifoso rosanero avvenuta in settimana.

Tratto da palermo.gds.it

 

Se il calcio sposta il suo baricentro verso la Cina, la televisione si muove di pari passo verso oriente; dal 5 Marzo Fox Sports trasmetterà infatti in esclusiva le partite più importanti della Chinese Super League. Mica male per gli amanti di Hernanes e Pellè.

La rete allo scadere di Barisic regala una vittoria importantissima al Catania, che sconfigge il Messina di Cristiano Lucarelli per 2 reti a 1.

Arriva in extremis, o meglio in ritardissimo, anche il messaggio del bomber Jamie Vardy, accusato di aver tramato insieme agli altri giocatori del Leicester un esonero ‘alle spalle’ di Claudio Ranieri, il tutto dopo una stagione senza precedenti e a quanto pare senza seguito.

L’attaccante originario di Sheffield, seppur con il suo modo poco diplomatico, ha voluto mettere in chiaro come non sia mai mancata la fiducia – quantomeno da parte sua – nei confronti del tecnico italiano. Le parole di Vardy hanno fatto rumore, soprattutto messe a confronto con i messaggi decisamente meno edulcorati da parte di altri giocatori.

Ecco le sue parole:

Credo di aver scritto e cancellato le parole di questo messaggio per una miriade di volte, ma per Claudio dovevo trovare le parole giuste ed appropriate. Claudio ha e avrà sempre il mio più pieno rispetto quel che abbiamo raggiunto insieme e come squadra è stato impossibile! Lui ha creduto in me mentre molto non lo hanno fatto e per questo gli devo eterna gratitudine. Si è speculato sul fatto che io fossi coinvolto nel suo esonero e questo è completamente falso, infondato ed estremamente doloroso. L’unica cosa di cui siamo colpevoli come squadra è il fatto di aver mancato quel che noi tutti ci eravamo ripromessi nello spogliatoio e pubblicamente, ma faremo del nostro meglio per rimediare. Auguro a Claudio ogni bene per quel che gli riserverà il futuro. Grazie di tutto.

Riportiamo le parole di Luca Rigoni, che come altri compagni al termine della partita ha voluto esternare le proprie sensazioni: ci chiediamo tuttavia perché nessun giocatore abbia parlato in zona mista a fine gara, magari per esprimere gli stessi concetti condivisi poi sul web qualche ora dopo.

Tratto dal profilo Instagram di Luca Rigoni

IL POSTICIPO DEL GIORNO

Inter – Roma ci ha detto che:

  • Radja Nainggolan fuori area è mortifero;
  • Mauro Icardi sotto porta è rapidissimo;
  • Diego Perotti e i suoi rigori sono infallibili;
  • La Roma consolida il 2° posto, l’Inter resta bloccata al 6°.

LA CANZONE DEL GIORNO

Dopo averlo intervistato in giornata, doveroso un ringraziamento a Jack Savoretti, che in questo momento ha appena concluso la sua tappa genovese con lo ‘Sleep No More Tour’.

Oggi il Genoa giocava in casa, un po’ come la sua ‘Home’.