La giornata che fu: la Dea continua a sognare e sgambetta il Napoli. Juve e Roma ringraziano

Una delle giornate meno prolifiche di gol del girone di ritorno quella andata in scena tra sabato e ieri, quando la 26esima si è chiusa al “Franchi” di Firenze con la sfida tra i padroni di casa e il Torino (2-2, ndr).

L’ultima partita di questa giornata ha offerto per altro la vetta della classifica marcatori ad Andrea Belotti, attaccante del Torino, che raggiunge a 19 reti sia Dzeko che Higuain. In una giornata che ha visto messe segno soltanto 23 reti, le vittorie interne sono state tre (Juventus, Chievo e Lazio) mentre quelle esterne sono state addirittura 4, partendo dall’impresa dell’Atalanta sino ad arrivare ai successi di Cagliari, Milan e Roma. Tre invece i pareggi, tra cui anche l’1 a 1 del “Ferraris” tra Genoa e Bologna.

Napoli che dopo 18 partite consecutive (e 46 reti segnate) interrompe la propria striscia realizzativa. Adesso in testa rimane la Juventus con 17 partite di fila in cui riesce ad andare in rete. Ferme a nove e fortemente distaccate Roma e Atalanta.

Nel solo mese di febbraio, la special classifica “mese per mese” vede in testa con 12 punti Atalanta, Roma e Juventus che hanno inanellato 4 vittorie di fila. Fermo a nove il Napoli dopo la sconfitta del San Paolo contro gli uomini di Gasperini. Lazio seconda a 10 punti e Genoa terzultimo con uno solo assieme all’Udinese.

Come settimana scorsa, grazie alla collaborazione con KEY, vi proponiamo i dieci migliori gol della giornata che si è appena conclusa: