La buonanotte: in corsa verso il Derby mentre Kazu Miura distrugge ogni record

Non sarà la solita buonanotte questa sera, e non lo sarà per tutta la durata di questi quattro giorni che ci dividono dalla partita delle partite. Qualche spunto esterno al Genoa ve lo daremo comunque, ma l’intenzione, di qui a venerdì, sarà piuttosto quella di avvicinarci poco a poco al derby di Genova proponendovi contenuti, curiosità e pezzi di storia di questa partita che alimentino la voglia di arrivare alle 20,45 di sabato prossimo.

Partiremo stasera con alcune frasi che fanno parte del repertorio di questa sfida e che trarremo sempre dal libro “Genoa-Sampdoria, il derby delle parole” scritto da Pino Flamigni ed edito per Erga Edizioni. Del resto si tratta pur sempre di una sfida che alimenta sfottò e dibattiti, battute e giochi di parole: dare voce alle migliori espressioni nate intorno a questa partita è affasciante, oltre che doveroso.

Una sconfitta nel derby a Genova diventa una sciagura con conseguenze catastrofiche” spiegava Armando De Regibus, socio del Little Club Genoa. “Io amo il Genoa. non pensavo che si potesse amare qualcuno o qualcosa così tanto. E’ lui che non mi ama” scriveva invece un anonimo tifoso rossoblu. E a chiudere la brevissima rassegna di aforismi sul derby della Lanterna, ecco una piccola e breve sintesi di cosa significhi essere Genoani:

Tifosi genoani si nasce.
Improbabile diventarlo.
Difficile restarlo

E intanto, mentre a Genova ci si prepara al Derby e i rossoblu hanno ripreso ad allenarsi, da Bogliasco, complice il giorno di riposo di domenica, i blucerchiati sono a loro volta tornati sul campo.

LE ULTIME DA BOGLIASCO – Per tutta questa settimana citeremo sempre il sito avversario per sapere giusto le ultime sulla formazione di Giampaolo. Citando quindi il sito ufficiale della Sampdoria, leggiamo che “Marco Giampaolo ha ritrovato i suoi ragazzi dopo la domenica di riposo e ha subito diviso in due i gruppi: da una parte i più impiegati contro il Pescara e dall’altra il resto della banda. I primi hanno effettuato scarico individualmente e poi hanno proseguito tra palestra, sala massaggi e campo principale. I secondi hanno invece sgobbato sul superiore, allenandosi ad alta intensità. Domani, martedì, è in agenda una doppia seduta“.

NOTIZIE FLASH DI GIORNATA – Mentre Zamparini vende il Palermo a un ex inviato delle Iene, l’italoamericano Paul Buccaglini, il Siviglia non va oltre l’1 a 1 con la bestia nera Alaves e fallisce il sorpasso sul Real Madrid. Pareggio anche per Frosinone e Cittadella in una Serie B sempre più avvincente: i ciociari sono al primo posto con 53 punti, seguiti da Spal e Verona a 52.

Chiuderemo la buonanotte di questa sera con le notizie dal Giappone firmate Kazu Miura, uno che, a modo suo, di gol nei derby di Genova se ne intende. Questa sera l’attaccante nipponico ha eguagliato un record davvero incredibile disputando una partita ufficiale all’età di 50 anni e 7 mesi. Complimenti davvero!