La buonanotte: benvenuta Gaia, bentornata Champions League

Foto Tanopress

Apriamo la buonanotte con una dolce notizia, ovvero sia quella della nascita di Gaia, figlia di Alice Burlando e del tifo rossoblu Christian Lamari morto in seguito a un incidente in moto, a Nervi, nel gennaio scorso. Già a suo tempo avevamo dato indicazioni su come aiutare la famiglia (per ulteriori informazioni clicca qui), ma questa sera siamo contenti di poter dare questa notizia.

Il tutto in una giornata dove la Gradinata Nord è tornata a farsi sentire con un duro comunicato (per leggerlo clicca qui) dopo la cocente sconfitta del Derby.

LA FRASE DEL GIORNO

“Abbiamo bisogno del pubblico per difendere una squadra che con questa contestazione si sta indebolendo, anziché reagire e rinforzarsi; chiedo questo non nei miei confronti ma solo nei confronti della squadra.” – Enrico Preziosi, intervenuto a We Are Genoa questa sera

CHAMPIONS TWEET

È il Manchester City la vittima sacrificale di questi Ottavi di Champions League. Lo aveva previsto persino Pep Guardiola, quando in conferenza stampa sosteneva che avrebbe passato il turno la squadra capace di segnare 3 reti nei 90′ dello Stade Louis II. Peccato che la squadra a fare questo sia stato il Monaco di Jardim, sempre sul pezzo quando si parla di coppa dalle grandi orecchie. L’aggregate dice 6-6, ma i biancorossi passano il turno in virtù delle reti in trasferta (grazie quindi anche al 5-3 rimediato all’Etihad).

https://www.youtube.com/watch?v=cHoz-pEs-7E

Passa anche l’Atletico Madrid, che pareggia 0-0 contro il Bayer Leverkusen sfruttando al meglio il 2-4 dell’andata.

Di seguito i giocatori monegaschi festeggiano proprio mentre Pep Guardiola vede crollare il castello azzurro, i Colchoneros di Simeone invece ringraziano il loro portiere Oblak per le grandi parate con una galleria fotografica tutta da scoprire.

LA FOTO DEL GIORNO

Atletico, Juventus, Barcellona, Leicester, Bayern, Monaco, Borussia e Real Madrid: chi trionferà in Champions League?

 

IL VIDEO DEL GIORNO

Maurizio Lastrico celebra in quel di Zelig il “Mercoledì di Champions Lega”, come dargli torto.