Il Genoa scenderà in campo fra due ore e mezza esatte per affrontare la difficile partita contro il Milan, che abbiamo analizzato a fondo questa mattina nella consueta rubrica “Ponti…sull’avversario” (clicca qui per leggere l’approfondimento sulla formazione rossonera).

Il Vecchio Balordo con ogni probabilità si disporrà in campo con Lamanna in porta e un’inedita linea a 4 composta da Izzo, Munoz, Gentiletti (che sostituisce lo squalificato Burdisso) e Laxalt. I tre centrocampisti saranno invece Hiljemark, Cataldi e Nichtam; i tre giocatori offensivi Lazovic, Simeone e Taarabt.

La nostra probabile formazione in vista della partita col Milan

In alcuni casi si tratta di scelte che faranno senz’altro discutere, ma se il tecnico Mandorlini le ha fatte sarà convinto delle soluzioni adottate. Piacerebbe a tutti i tifosi rossoblu veder giocare Morosini, che anch’io personalmente reputo un giocatore di primo piano. Sarà molto interessante osservare la squadra scendere in campo con la linea a 4, cosa accaduta raramente negli ultimi tempi, perché le precedenti partite avevano visto oscillare il 3-5-2 e il 5-3-2. Questa sera sarà diverso e il Genoa si presenterà in maniera speculare rispetto ai rossoneri.

La differenza potrà farla la convinzione di poter giocare per vincere dal momento che “se pecora ti fai, lupo ti mangia”.