La giornata che fu: Acerbi e Buffon da record. Higuain e Simeone a secco di gol

La 29° giornata porta con sé anzitutto dei record interessanti. Partendo proprio da questi, si tratta infatti della giornata che incorona Acerbi come l’unico giocatore del massimo campionato ad aver giocato tutte e 29 le partite senza mai essere sostituito, primato che attendeva solo la conclusione di Roma-Sassuolo per essere messo nero su bianco. L’unico a giocarsela col difensore neroverde sarebbe stato Burdisso, ma la squalifica che lo ha tenuto fuori dalla sfida col Milan ha sancito un verdetto differente.

La 29° è stata anche la giornata che ha consacrato Gianluigi Buffon come il calciatore della Juventus ad aver vestito la maglia bianconera per più minuti nella sua carriera (39706′, ndr). Prima di Buffon il primo posto spettava ad Omar Sivori, che ieri ha ceduto lo scettro allo scoccare del 65′.

Non soltanto record però, ma anche numeri e statistiche interessanti. Intanto sono state 29 le reti segnate, con Higuain che prosegue nella sua striscia negativa in fase realizzativa (4 giornate consecutive senza segnare era già il suo massimo storico) e perde contatto su Dzeko, a segno contro il Sassuolo. A secco anche Belotti, che mantiene comunque la testa della classifica cannonieri con 22 gol. Non troppo positiva neppure la posizione del rossoblu Simeone, secondo nella speciale graduatoria dei giocatori con il digiuno più lungo (7 giornate): prima di lui soltanto Callejon (7) e Falcinelli (8).

La giornata appena conclusa ha portato a cinque vittorie interne (Milan, Roma, Bologna, Atalanta, Udinese), due pareggi (Cagliari-Lazio e Torino-Inter) e tre successi in trasferta (Napoli, Fiorentina, Juventus). E con questi dieci risultati, complice la sosta per le nazionali, si chiude con anticipo anche la classifica relativa al solo mese di marzo. Una classifica che mette in risalto il buon momento dell’Udinese, avversaria del Genoa il 9 aprile prossimo, e il trend negativo di Empoli, Pescara e Palermo, uniche formazioni a non aver fatto neppure un punto e incapaci di insidiare le posizioni dal quintultimo posto in su.

E per le ultime tre della classe non arrivano in qualche modo buone notizie. Se ne parlerà anche in procinto della 30° giornata, ma le tre formazioni che da mesi occupano i tre posti in fondo alla classifica il ritorno in campionato dopo la sosta non è stato mai positivo in termini di punti. Se il Pescara ne ha racimolati tre, frutto dei pareggi con Napoli, Sampdoria e Cagliari, Crotone e Palermo ne hanno collezionati zero. Il Genoa, in tal senso, ne ha invece guadagnati cinque (pareggi con Empoli e Chievo e vittoria con il Cagliari alla prima di campionato, conteggiata come partita dopo una lunga sosta estiva, ndr).