Come si sono comportati i grifoni in Nazionale?

Immagine tratta da Internet

Cade l’Uruguay di Laxalt, la Svezia batte i campioni d’Europa con un gol al 90′ e con Hijlemark appena entrato in campo.
Vi abbiamo raccontato ieri di Lukas Zima e Goran Pandev, ma oggi faremo un discorso più ampio e vi riporteremo anche le pagelle della Gazzetta dello Sport relativamente a Cataldi e Biraschi, impegnati con la selezione Under-21 in una gara complicata contro la Spagna.

ITALIA U21 1-2 SPAGNA U21

Di Biagio cercava una risposta positiva in vista dell’Europeo ma è incappato in una sconfitta; decisive le reti di Saùl (Atletico Madrid) e Mayoral (in prestito al Wolfsburg dal Real Madrid).

In campo c’erano i rossoblù Davide Biraschi e Danilo Cataldi: se il primo ha dimostrato di poter far parte della difesa del Genoa (“del reparto difensivo è il più sicuro” sostiene la Gazzetta dello Sport, il centrocampista centrale azzurro è stato invece una delle insufficienze che si sono palesate nelle pagelle della rosea: 5 e mezzo il voto. “Troppi errori in fase di palleggio'” si leggeva ieri mattina sui giornali.

Qualora Miguel Veloso non dovesse recuperare a dovere per la gara di domenica contro l’Atalanta di Gasperini, le chiavi del centrocampo saranno date nuovamente in mano al centrocampista rossoblù in prestito dalla Lazio nonostante le prestazioni altalenanti contro Polonia e Spagna.

 

PORTOGALLO 2-3 SVEZIA

Oscar Hijlemark entra al 90′ e la Svezia ribalta la partita. Prima Cristiano Ronaldo e poi una sfortunata autorete dell’ex genoano Andreas Granqvist avevano spianato la strada al Portogallo fresco campione d’Europa, ma nella ripresa sono arrivati 3 gol tutti scandinavi. Il centrocampista rossoblù ha giocato pochi minuti ma ha vissuto il momento del definitivo vantaggio in pieno recupero.

Gli scandinavi continuano a stupire positivamente anche nel loro girone di qualificazione, dove si trovano al secondo posto – valevole per accedere agli spareggi – con 10 punti, 3 meno della capolista Francia ma altrettanti in più rispetto alla grande delusione Olanda, che ha cambiato allenatore e spera di cambiare al più presto anche la marcia.

Nel mezzo resta la Bulgaria a 9 punti, mentre chiudono Bielorussia (2) e Lussemburgo (1). È proprio la Bielorussia, ieri sconfitta in amichevole dalla Macedonia di Pandev, la squadra uscita sconfitta per 4-0 contro la formazione svedese. Una formazione in cui Hiljemark ha giocato un’ottima partita da interno di centrocampo di destra, come testimonia la formazione:

PERÙ 2-1 URUGUAY 

Diego Laxalt non ha giocato contro il Perù, capace di sconfiggere la Celeste per 2 reti a 1. L’allenatore Tabares ha preferito far entrare Jonathan Urretaviscaya Giorgian De Arrascaeta, il primo espulso a 9′ dal suo ingresso in campo.

Il tutto per una classifica che ora dice: Brasile 33, Colombia 24, Uruguay 23, Cile 23, Argentina 22, Ecuador 20, Perù 18, Paraguay 18, Bolivia 10, Venezuela 6.

Meritano un discorso a parte Goran Pandev e Lukas Zima, di cui vi abbiamo parlato in questi giorni.

 

MACEDONIA 3-0 BIELORUSSIA

GORAN GOL – L’attaccante macedone ha regalato assist e rigori contro il Liechtenstein (quando la sua nazionale ha conquistato la prima vittoria nel girone di qualificazione ai mondiali) nella serata di venerdì, ieri pomeriggio invece ha messo a segno una doppietta nella gara amichevole contro la Bielorussia.

Questa la sua seconda rete, nello stretto e di rapina.

 

POLONIA U21 1-2 REPUBBLICA CECA U21 

Lukas Zima, fra i pali nell’amichevole tra Repubblica Ceca Under 21 e Polonia Under 21, parte titolare e vince la partita. Decisivo ancora una volta il talento dell’Ajax Vaclav Cerny che, dopo averne fatti tre alla Slovacchia, apre anche la seconda amichevole settimanale con una rete all’inizio del secondo tempo. Nel finale invece due reti improvvise, prima il pari polacco e poi (in pieno recupero) il gol vittoria per Zima e compagni siglato dal subentrante Ales Cermak, stella attualmente in forza allo Sparta Praga.