Genoa, Sebastiano Vernazza: “Quella col Chievo sarà una finale di Champions”

Uno scatto dalla gara d'andata pareggiata dal Genoa al "Bentegodi" (foto d'archivio)

Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, il giornalista de La Gazzetta dello Sport Sebastiano Vernazza, ieri presente allo Juventus Stadium per assistere al 4-0 rifilato dai bianconeri al Genoa, si è così espresso sul momento del Genoa e, soprattutto, su quella che sarà la prossima partita dei rossoblu.

La situazione è sotto gli occhi di tutti: dietro ci sono due squadre, Crotone ed Empoli, che si sono messe a correre e un Genoa che invece è fermo con un punto nelle ultime cinque partite. Il Crotone, ad esempio, ha fatto dieci punti in quattro partite: c’è una evidente differenza di passo e la situazione è complicata. Psicologicamente il vantaggio è tutto dalla parte di chi insegue e il Genoa ha veramente davanti una finale di Champions League, la partita contro il Chievo. E non è un modo di dire: questa è davvero una finale di Champions League. Oltretutto il Chievo arriva da cinque sconfitte consecutive e non credo si presenterà in maniera del tutto dimessa a Genova, se non altro per orgoglio”. 

“È una partita he il Genoa deve comune vincere. La situazione è brutta, bruttissima, perché di storie così nella lunga storia del grifone me ne ricordo tante: ci sono state annate in cui sembrava impossibile retrocedere e poi ci si è ritrovati in B dall’oggi al domani senza capire neanche perché. Bisognerà preparare questa partita con grande attenzione, soprattutto lavorando sulla fase difensiva perché per l’ennesima volta ieri davanti a Lamanna sono successe cose imbarazzanti e non è più accettabile che si vadano a commettere questi scempi, soprattutto domenica contro il Chievo”.

DI SEGUITO L’AUDIO DELLA NOSTRA INTERVISTA TELEFONICA: