La buonanotte: Coppa Italia alla Juventus. E a Crotone si allenano in spiaggia

Tanti temi e poche righe per riassumere tutto: è questa la chiave della buonanotte di oggi, notte in cui veniva assegnata la Coppa Italia. Piccolo inciso: il Monaco è diventato ufficialmente campione di Francia dopo 17 anni di digiuno. 

Poche ore prima era arrivato il bel gesto di Borriello, che vincendo la scommessa con Vieri sui 15 gol ha devoluto l’assegno che gli è arrivato per comprare tre defibrillatori che andranno a strutture sportive di Napoli, Cagliari e Norcia. Poi questa sera, in uno Stadio Olimpico da tutto esaurito, è andata in scena Juventus-Lazio, finale decisa nel primo tempo da due acuti bianconeri, entrambi su assist di Alex Sandro. Un palo di Keita Balde avrebbe potuto cambiare le carte in tavola, ma il risultato finale dice 2-0 per i bianconeri. Terza Coppa Italia consecutiva per la Juventus, 12esima della sua storia.

Al termine della sfida, ai microfoni della Rai, Bonucci ha dichiarato “che bisogna ragionare di partita in partita” verso il Triplete. “Domenica col Crotone, altra partita chiave: dobbiamo giocarla come oggi, come una finale” ha dichiarato ancora il difensore bianconero.

In seguito ha parlato anche mister Allegri. “Col Crotone sarà partita difficile. Serve una partita cattiva: ci manca una vittoria e dobbiamo farla domenica. Che i tifosi bianconeri riempiano lo stadio“. Chissà se la pensano alla stessa maniera i tifosi pitagorici? 

Sponda Lazio, Simone Inzaghi (che affronterà il Crotone all’ultima di campionato, ndr) ha spiegato “che gli episodi non sono andati a loro favore, ma che la stagione dei suoi uomini è stata straordinaria”. Adesso zero obiettivi, dando per scontato il quarto posto, oppure chiudere con onore?

A proposito di Roma e reti alla Juventus, il giallorosso Radja Nainggolan si è nuovamente esposto – questa volta ai microfoni di Roma Radio – per professare la sua fede calcistica. O, per meglio dire, ciò che considera un’eresia, ovvero passare alla Vecchia Signora.

IL VIDEO DEL GIORNO 

Tutto è partito da questo video, pubblicato qualche mese fa da Gianlucadimarzio.com e finito ovviamente sulla bocca di tutti. Amanti del calcio e non solo.

IL MOMENTO GIUSTO PER FARLO – Dirk Kuyt annuncia il ritiro dal calcio professionistico dopo una tripletta unica ed inimitabile realizzata nell’ultima gara di campionato olandese, quando il Feyenoord ha vinto matematicamente la Eredivisie dopo un digiuno di 18 anni. Ne ha 36 invece l’attaccante ex Liverpool.

LA FOTO DEL GIORNO – Claiton Dos Santos, difensore del Crotone, immortalato dal compagno di reparto Gian Marco Gerrari mentre scioglie i muscoli in mare a Steccato di Cutro. Così Nicola prepara la trasferta dello Stadium



LA CANZONE DEL GIORNO