La buonanotte in trasferta: da Benevento a Pordenone

Si è conclusa sul punteggio di 0-0 la gara di andata della finale playoff tra Carpi e Benevento. Poche occasioni ma partita vivace, nella quale i due diffidati Melara e Falco hanno pagato l’eccessiva foga con un cartellino giallo a testa, che significa squalifica per la finale di ritorno in Campania.

“Abbiamo tenuto bene il campo con attenzione, siamo stati veramente bravi. Giovedì daremo tutto per regalare un sogno ai tifosi del Benevento” sostiene Marco Baroni.

Nel frattempo si è registrato un numero record di biglietti ed incassi nella storia del club modenese: 5510 spettatori, cornice di pubblico strepitosa anche di colore giallorosso. La parola d’ordine delle ‘streghe’ arrivate in massa da Benevento? #RoadToCarpiff

L’UNDER 16 SPICCA IL VOLO – Stesso risultato dell’andata per i grifoncini rossoblu di mister Oneto, che hanno superato allo Sciorba Stadium i pari età del Napoli strappando così un pass per le Final Four nazionali.

Dopo la vittoria nel derby contro la Sampdoria i ragazzi festeggiavano così.

COSA SI DICE IN EUROPA – “Zidane potrebbe restare a Madrid per tutta la vita” proclama un orgoglioso Florentino Perez, intervistato il giorno dopo la duodecima Coppa dei Campioni.

Il noto portiere irlandese Shay Given invece si racconta all’Irish Sunday Independent offrendosi a tutta la Gran Bretagna per un’altra stagione da protagonista nonostante i 41 anni suonati. “Mi sento ancora in forma per poter fare un altro anno, da riserva in Premier League o da titolare in Serie B” sostiene la leggenda del calcio inglese.

Mentre Antoine Griezmann ammette come “lasciare l’Atletico proprio adesso sarebbe un brutto scherzo, sarebbe giocare sporco” (al club madrileno è stato infatti confermato il blocco del mercato in entrata fino a Gennaio 2018), Eden Hazard Ã¨ invece sicuro: “Non so che offerta arriverà dal Real Madrid ma la prenderemo in considerazione”.

Morata non andrà al Milan, parola dello stesso attaccante madridista. “No, sicuramente non andrò in Italia. Voglio continuare qui, posso solo dire quel che leggo sui giornali, non so altro”.

L’ULTIMA SPIAGGIA PER LA SERIE B – C’è chi sale e…chi sale. Dalla Lega Pro con furore, Alessandria, Reggiana, Pordenone e Parma si giocheranno un posto per la serie cadetta, dove andrebbero a ricongiungersi con Venezia, Foggia e Cremonese. Continua la maledizione per il Lecce, stessa storia per il Livorno. Finisce con rammarico invece il sogno di Lucchese e Cosenza.

Martedì 13 sarà Parma-Pordenone, mercoledi 14 invece andrà in scena Alessandria-Reggiana. Entrambe le gare si disputeranno in gara secca all’Artemio Franchi di Firenze.

UNA PICCOLA FINALE – I ramarri del Pordenone raggiungono una Final Four insperata alla vigilia, motivo per cui tutta la città era stata addobbata a dovere prima della sfida contro il Cosenza. Addirittura un maxi-schermo per l’occasione, con sedie e stand gastronomici per vivere la partita tutti insieme (Foto Missinato, fonte Il Messaggero Veneto).