La buonanotte per Cheik Tioté ascoltando le parole di Izzo

In giornata si è spento, a causa di un malore durante l’allenamento, il centrocampista ivoriano Cheik Tioté. Gli amanti del calcio anglosassone difficilmente dimenticheranno la sua rete decisiva in una partita pazza fra Newcastle ed Arsenal a St. James’ Park, quella che è stata la sua casa per quasi sette anni. Tioté di anni ne aveva 30.

Attualmente militava nel Beijing Enterprises, squadra di seconda divisione cinese per la quale si stava allenando proprio quest’oggi. Mediano e centrocampista di quantità, il fisico possente lo aveva reso un pilastro nel gioco maschio del Newcastle targato Alan Pardew.

 

In questa triste giornata, dove a salutare il centrocampista sono tante squadre, tra cui anche l’Anderlecht che per prima aveva messo sotto contratto Tiotè, sono arrivate anche le parole di un inarrestabile e sorridente Armando IzzoSkySport, dove ha ricordato di voler tornare più forte di prima:

Perché ho superato questo brutto momento? Perché ho puntato molto su di me sapendo che avevo una famiglia che aveva bisogno di me. Quindi so che con sacrificio e impegno si può andare lontani. Sicuramente è stato un anno in cui ho pensato che potesse finire tutto ciò che ho costruito e creato, ma adesso voglio ripartire dalle cose belle, dai bei ricordi, e pensare al presente e non al passato. Devo ringraziare tanti, dalla mia famiglia al mio procuratore: ora voglio riprendermi tutto quello che ho perso”.

In giornata ha parlato anche il Direttore Sportivo del Genoa Mario Donatelli, intervenuto nell’ambito di una trasmissione condotta da Raffaele Auriemma che potete riascoltare qui. Si parla di futuro, si parla anche di mercato.

E mentre ancora qualche impegno Nazionale divide i calciatori dalle vacanze, viene decisa la sede della Supercoppa europea, che si disputerà a Skopje, in Macedonia, e metterà di fronte Manchester United e Real Madrid. Due blasoni che non si affrontano addirittura dalla stagione 2012/2013.

CALCIOMERCATO – Uno dei calciatori più richiesti sul mercato, Eden Hazard, si è rotto una caviglia durante una partitella con il Belgio e pertanto dovrà star fuori per almeno 3 mesi. Il Real Madrid cambierà obiettivo? In Spagna sostengono che Zidane voglia ripiegare su Mbappe del Monaco.

Sulla versione online del quotidiano spagnolo Marca si legge invece il Paris Saint-Germain gela Inter e cinesi trovando un accordo con Jorge Mendes per il difesore portoghese Pepe, il Milan fa lo stesso per Diego Costa, anch’egli assistito del procuratore tra i più famosi nel panorama internazionale.

Il Liverpool Echo non ha dubbi: Mohamed Salah firmerà per la squadra di Jurgen Klopp salutando così la capitale. I Reds sono anche su un difensore olandese, Virgil van Dijk, la cui valutazione si aggira intorno ai 60 milioni di euro, circa la metà di quanto verrebbe a costare l’esterno egiziano.

Nel frattempo Zdenek Zeman si offre a Francesco Totti. Queste le parole del boemo a Radio Due“Ha ancora voglia di giocare, negli USA lo vorrebbero. Lui non deve fare l’ambasciatore, deve giocare e spero possa farlo ancora in una squadra importante. Ho parlato con lui la scorsa settimana e vuole ancora giocare ma dipende dalle condizioni. Penso voglia fare ancora qualcosa di competitivo, ma nel caso sono sempre pronto a fargli un provino”.

Questa sera abbiamo scelto di accompagnarvi anche con qualche breve cenno dal concerto, tenutosi ieri in quel di Manchester, in ricordo delle vittime del 22 Maggio. Presenti, oltre ad Ariana Grande, cantautori e gruppi famosissimi tra i quali Robbie Williams e i Take That (tifosi del Port Vale, come ci avevano raccontato alcuni mesi fa dei ridia britannici), i Coldplay, Black Eyed Peas, Miley Cyrus, Justin Bieber e molte altre star della musica britannica e non solo. Presente anche un Liam Gallagher visibilmente commosso e leggermente afono.

Piccolo siparietto proprio fra Liam Gallagher ed il fratello Noel, ‘protettori laici’ della città di Manchester grazie ai successi raggiunti in tutto il mondo con gli Oasis. Ieri sera ha presenziato solamente il primo, cantando con i Coldplay e scagliando poi una frecciatina al fratello via Twitter, accusandolo – neanche poi troppo bonariamente – di aver lasciato la sua città sola proprio nel momento del bisogno per restarsene in vacanza in Italia.

La frase del giorno è pertanto la seguente, citando Liam Gallagher: “Manchester, vorrei scusarmi per l’assenza di mio fratello la scorsa notte, sono veramente dispiaciuto. Noel non è neanche nel nostro dannato paese…sali su un dannato aereo e suona le tue canzoni per i ragazzi. Oh, e se qualcuno ha visto il fratellone gli dica che adesso può uscire fuori, come avete fatto voi”.