La buonanotte: a Pegli Perin fa progressi, a Londra calcio e tifo contrastano il terrorismo

La vera, piacevole notizia di oggi è che Mattia Perin, quasi a fare seguito alle parole del direttore sportivo rossoblu Mario Donatelli, sta continuando ad allenarsi duramente tra campo e palestra al “Pio Signorini”.

“Perin penso che per ottobre possa essere fisicamente pronto a rientrare”

Oggi a documentare i suoi progressi verso questa potenziale data di rientro anche alcuni simpatici video e alcuni scatti diffusi sul proprio profilo Instagram.

La stessa estate di sacrificio che sta accompagnando anche Giacomo Bonaventura, infortunatosi lo scorso gennaio per un distacco del tendine dell’adduttore sinistro dall’osso. Oggi è tornato a segnare una doppietta coi ragazzi della Primavera rossonera.

Oggi però, non va dimenticato, è stata anche la giornata del rinnovo di Juric (clicca qui per saperne di più) e degli ottimi feedback che il Genoa, a livello di settore giovanile, continua a ricevere, come testimoniano anche i numeri del Genoa Future Football, di cui avevamo intervistato il responsabile alcuni mesi fa (clicca qui per approfondire il progetto). La giornata odierna a tinte rossoblu si è poi conclusa con la notizia che la Fondazione Genoa, curatrice del Museo assieme alla società rossoblu, parteciperà anche quest’anno alla Museum Week che si terrà dal 19 al 25 giugno prossimi.

Scrivevamo poi questa mattina nell’editoriale (clicca qui per leggerlo) che “il futuro del Vecchio Balordo è incominciato sabato scorso a Forte dei Marmi dove è stato visto Juric. Preziosi cerca sempre qualcuno che gli dia una mano: ecco perché Juric ha rinnovato il contratto di Arenzano”.

E a proposito di allenatori, nella giornata della scomparsa di Giuliano Sarti, portiere del primo scudetto viola nel 1956, la dirigenza viola ha annunciato l’arrivo Stefano Pioli sulla panchina dell’Artemio Franchi. Il primo acquisto della squadra toscana si chiama invece Victor Hugo, difensore proveniente dal Palmeiras.

“Sono felice di essere allenatore dell’Inter” ha invece dichiarato Luciano Spalletti, intercettato all’areoporto di Malpensa da alcuni giornalisti arrivati per l’occasione. “I tempi si stanno allungando un po’ ma faremo una conferenza stampa: stiamo facendo le cose all’antica”.

CALCIOMERCATO – L’Arsenal ufficializza l’acquisto di Senad Kolasinac dallo Schalke 04, rivale del Borussia Dortmund che ha annunciato proprio questo pomeriggio l’assunzione di Peter Bosz (fresco di finale in Europa League con l’Ajax) come allenatore al posto del partente Thomas Tuchel.

Sentite le parole di Fabio Capello: “Dovevo andare prima di Lippi in Cina, non me la sono sentita. Ora aspetto, non ci penso, ma non si sa mai cosa può accadere. Vedo bene l’Inter con Spalletti e Sabatini: Luciano è un ottimo allenatore, il secondo sa acquistare bene. Hanno avuto dei problemi ma sono cose che si superano, nello stesso progetto possono diventare pericolosi per chiunque”.

LA FOTO DEL GIORNORoberto Carlos, dopo la vittoria di Cardiff del ‘suo’ Real Madrid, ha voluto festeggiare con i compatrioti brasiliani negli spogliatoi. Peccato però che a Danilo, Marcelo e Casemiro si sia aggiunto un quarto incomodo, il croato Luka Modric. La faccia di Roberto dopo l’intrusione vale più di mille parole.

Riprendiamo anche la prima pagina del London Evening Standard, in cui si racconta la storia di Roy Larner, che ha contrastato – finendo in ospedale con lesioni in tutto il corpo – gli attentatori di Londra nel bel mezzo della city, fuori da un ristorante dove stava bevendo qualche birra. “Erano armati di coltelli e gridavano qualcosa su Allah, io come uno stupido gli ho urlato dietro ‘f******, sono del Millwall’, loro mi hanno attaccato – ha dichiarato il 47enne, per cui è prevista una medaglia all’onore – Avevo bevuto 4-5 birre, non di più. Posso reggerle, mi so gestire”.