Calciomercato, tre profili per la porta: Chichizola, Micai e Pigliacelli

Foto tratta da internet

Qualche giorno fa eravamo andati a vedere, in linea generale, cosa ci avesse offerto questa stagione di Serie B (clicca qui per saperne di più). Ci eravamo lasciati dicendo che saremmo andati un po’ più a fondo sui profili più interessanti della categoria e abbiamo deciso di farlo partendo dalla porta e selezionando alcuni profili, limitandoci a quelli il cui cartellino è di proprietà di una società che abbia partecipato all’ultimo campionato cadetto. Il meccanismo sarà sempre lo stesso: tenere a mente costo del cartellino e durata del contratto. In questo caso, inoltre, non dimenticarsi che al Genoa il posto da titolare è già prenotato da un Mattia Perin alla ricerca del riscatto.

LEANDRO CHICHIZOLA – Estremo difensore classe ’90, è libero sul mercato. Lo Spezia non ha trovato col portiere argentino un accordo sul rinnovo del contratto, motivo per cui il portiere è attualmente sul mercato. Chichizola ha giocato tutte e 42 le partite con la maglia degli aquilotti e ha più volte dimostrato di meritare un contratto non da cadetteria. Il discorso costo del cartellino non è da tenere di conto: il calciatore è infatti svincolato. Per quanto riguarda invece l’ingaggio, è assai probabile che andrebbe a chiedere più di quanto percepiva allo Spezia, ma adeguandosi ai tetti salariali imposti dalla nuova società: non andrebbe oltre i 200/300mila euro ed eventualmente farà valere il suo passato nel River Plate.

 

ALESSANDRO MICAI – Portiere del Bari, classe ’93 cresciuto tra le giovanili di Mantova, Varese e Palermo, ha trovato nel Bari il miglior palcoscenico per mettersi in mostra. Portiere dotato di ottimi riflessi, malgrado non sia tra i più alti (1,86 metri, ndr), potrebbe giocarsi le proprie carte ancora al “San Nicola”, dove presumibilmente l’anno prossimo si cercherà nuovamente di centrare la promozione visto anche il rinnovo sino al 2020 siglato lo scorso aprile. Ad ogni modo, mai dire mai: il suo valore di mercato si attesta intorno ai 700mila euro.

 

MIRKO PIGLIACELLI – La sua cavalcata dalla porta sino alla trequarti, palla al piede, in occasione di un Frosinone-Trapani di fine stagione, è rimasta negli occhi di molti. Poi la società siciliana, complice una stagione iniziata col piede sbagliato, è retrocessa abbandonando la Serie B dopo un campionato trionfale come quello di due stagioni fa con Serse Cosmi. Mirko Pigliacelli, anch’egli classe ’93, ha sempre avuto una vena di sana follia e quest’anno più che mai ha cercato, da gennaio in poi, di tenere in piedi una baracca che non ha mai smesso di traballare. Con ogni probabilità non seguirà senz’altro il Trapani in Serie C – era in prestito – e forse neppure il Pescara retrocesso: per età e tecnica ha i numeri per continuare su buoni livelli. Si tratta di un portiere che da prospetto potrebbe diventare in pochi anni fidato titolare: valore di mercato intorno al mezzo milione di euro, destino tutto da scrivere.