Occhi al Pio: si rivedono Biraschi, Hiljemark e Laxalt. In campo non ci si risparmia

Allenamento a porte aperte, l’ultimo prima del giorno di riposo di domani e la partenza per Neustift. Si aggregano al gruppo dopo qualche giorno in più di riposo anche Laxalt e Hiljemark, oltre al già annunciato Palladino. In gruppo, a sostenere con gli altri rientranti (più Spolli, ndr) una lunga sessione di giri di campo, anche l’azzurro Biraschi. 

Il gruppo ora si compone di 27 elementi, con Ujkani e Landre ancora a svolgere un lavoro differenziato. Non tutti gli attuali calciatori rossoblu partiranno per la ValStubai.

Si parte con esercizi per allenare dinamismo, coordinazione e conduzione del pallone. Si prosegue con esercizi a due squadre con passaggi in velocità e nello stretto sfruttando anche tre giocatori “jolly” in tenuta azzurra. Grande agonismo, mai tirata indietro la gamba ed esercizio svolto con grande intensità: in campo si lavora con applicazione. 

Allenamento che si conclude con alcuni esercizi – un po’ differenti dal solito – di attacco alla porta. Squadra divisa in due gruppi: da entrambe le parti tiri in porta su cross o su suggerimento rasoterra. L’allenamento si conclude dopo circa un’ora e un quarto.