La buonanotte dei ricordi con Isaac Cofie

Immagine tratta da Internet

Nella lunga e ricca intervista rilasciata da Isaac Cofie, “l’uomo della tranquillità” per mister Juric durante la stagione, è riemerso un ricordo vivo nella memoria del centrocampista rossoblù. Una bella pagina di storia del Genoa, le storiche annate tra il 2009 e il 2010, quando il Vecchio Balordo dei giovani conquistò in breve tempo Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Primavera. Ma andiamo con ordine.

LA PRIMA VOLTA NON SI SCORDA MAI – È il 7 Maggio del 2009, le reti di Boakye e proprio di Cofie regalano al Grifone la Coppa Italia Primavera, una vittoria per nulla scontata: la Roma di papà De Rossi si era infatti imposta con un 2-1 casalingo nella gara di andata.

Da una parte Cofie, dall’altra Lamanna: “Perin e Lamanna sono due grandi amici: con le giovanili ho vinto scudetto insieme a Mattia, la Coppa Italia con Eugenio e la Supercoppa con il preparatore Raggio Garibaldi”

SUPERCOPPA E SUPERGIOVANI – È il Palermo campione d’Italia la seconda vittima del Genoa: dopo l’impresa contro la Roma arriva un’altra memorabile vittoria, questa volta lontano dalle mura amiche.

Al Renzo Barbera il Grifone riesce a farla franca grazie alla lotteria dei rigori, dopo i 90′ nei quali ci si era fermati sul punteggio di 2-2 con doppiette del faraone El Shaarawy e Daniele Conti.

Isaac Cofie ancora protagonista, il suo sorriso raggiante lo contraddistingueva anche nel 2009.

Immagine tratta da Internet
DULCIS IN FUNDO – Le prime due vittorie avevano soltanto fatto da antipasto per la grande bellezza: il 2010 sarà l’anno della consacrazione. 51 punti nella regular season, 5 in meno della Sampdoria, dopo essersi piazzato al terzo posto il Genoa sconvolge il campionato con questi risultati:

  • 5-1 complessivo al Bari;
  • 3-2 al Chievo;
  • 4-1 nel derby contro la Sampdoria in semifinale;
  • 2-1 in finale sull’Empoli di Pucciarelli.

Cofie, Perin e Raggio Garibaldi sono campioni d’Italia.