Occhi al Pio tra nuvole, campo e palestra: torna Biraschi, Pellegri spettatore

Cielo parzialmente nuvoloso e temperatura di 28° al Pio Signorini per l’allenamento mattutino a porte aperte del Grifone. Una dozzina di sostenitori accorsi sugli spalti.

Nota: non si vedono in campo Taarabt e Spolli (quest’ultimo ancora in permesso), presente invece Pietro Pellegri ad assistere all’allenamento al fianco dei compagni. Serge Gakpé in palestra per quasi tutta la durata della seduta, prima di qualche allungo sulla fascia con coni colorati.

https://instagram.com/p/BXkebKzFpPr/

Il primo ad arrivare sul campo è Rollandi, prima che il resto della truppa (con il rientro di Biraschi, Spolli invece ancora assente in permesso) cominciasse il riscaldamento a secco con un torello diviso in due gruppi e con due giocatori nel mezzo a rotazione con tocchi solamente di prima.

In palestra per primo Zukanovic, seguito poi a ruota da Palladino, Pandev, Lazovic e Brivio. Anche Centuriòn e Hijlemark si uniscono dopo qualche minuto. L’esterno argentino farà poi una serie di scatti ed allunghi per tutta la fascia di campo, sotto gli occhi attenti di Ostoijc e con cronometro al polso per circa 30′.

Proseguono gli esercizi con attrezzi tipici del riscaldamento: a gruppi di tre uomini, fra coloro che non sono impegnati in palestra, i ragazzi di Juric hanno effettuato slalom fra coni e paletti, prima di andare I progressione verso la porta cercando combinazioni di prima.

Successivamente esercizio in una metà campo: 16 giocatori divisi su 4 linee orizzontali scambiano il pallone con passaggi su chiamata del mister, cercando di arrivare in porta con appoggi, lanci ed inserimenti tra una linea e l’altra. In porta a rispondere Perin, Lamanna e Zima, esercizio a parte per Rollandi.

Dopo la seduta in palestra, i primi a tornare negli spogliatoi sono Pandev, Hijlemark e Lazovic sostituiti nel grande gazebo bianco da un folto gruppo di compagni, mentre gli 8 calciatori ancora in campo provano combinazioni su calcio d’angolo da sinistra e da destra divisi in due gruppi (con e senza pettorina). In porta Lamanna, Perin e Zima in palestra, raggiunti dal resto del gruppo termine dell’esercizio.

Nota: di passaggio al Signorini anche Oscar Damiani.

SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL GENOA RICORDATI DI CLICCARE “MI PIACE” SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI)