Genoa, Taarabt: “Devo tutto a Juric. Adesso voglio ripagare la fiducia dell’ambiente” – AUDIO

Foto TanoPress

Retrodatata ma mai così attuale, l’intervista rilasciata da Adel Taarabt ai microfoni di Buoncalcioatutti.it al termine dell’amichevole di mercoledì scorso contro la Massese ha raccontato più da vicino quella che è stata la ripresa di un calciatore che a fine campionato sembrava ormai fuori da ogni programmazione. Oggi invece la maglia da titolare è la sua: la concorrenza è tanta, la voglia di fare bene e dimostrare il proprio valore ancora maggiore. Ecco le parole del nuovo Taarabt, che deve tutto a Juric e che vuole ripagare l’ambiente con gol, assist e grandi prestazioni.

Non parliamo della partita di stasera (contro la Massese, ndr), che era un grande allenamento, ma parliamo del fatto che sei sempre più magro. Cosa è cambiato dalla tua penultima avventura al Genoa?

Ho parlato col mister e gli ho detto che adesso, a 28 anni, è cambiata anche la mia mentalità. Quando sono arrivato a gennaio era un anno e mezzo che non giocavo: adesso voglio fare bene per Juric, ho la sua fiducia e spero di tornare al mio livello per fare bene al Genoa.

E il tuo livello lo abbiamo già visto. Però una cosa: scarichi sempre il pallone indietro, anziché puntare l’avversario e portarlo fuori. Un ordine di scuderia oppure un tuo modo di lavorare?

Adesso ancora non ho la gamba: non mi piace sbagliare. E se adesso voglio dribblare, poi posso fare solo 35 minuti (sorride, ndr). Adesso anche il lavoro difensivo qua è impostato sul fatto che difendiamo bene, lo vuole il mister. Sto lavorando bene e mi sto ritrovando: spero che tra una settimana torno al mio livello e che ritorni anche il dribbling. Per ora gioco a uno o due tocchi per ritrovare la fiducia: speriamo tra dieci giorni, due settimane, per Udine, di tornare al meglio.

Una notifica in stile sms per essere sempre aggiornati sul Genoa, minuto dopo minuto. Come fare? Iscrivendosi al canale Telegram di #buoncalcioatutti

Publié par Buon Calcio a Tutti sur vendredi 1 septembre 2017

Chissà cosa pensano gli scozzesi, gli inglesi, i milanesi nel vedere Taarabt che fa le due fasi di gioco. E vedere che le fa bene.

I dirigenti sono contenti per me. Per me che mai ho lavorato così da quando gioco a calcio: il mister mi ha cambiato e sono contento qui al Genoa. Spero di fare bene, per la squadra e per i tifosi che credono in me. Speriamo di fare una bella stagione. 

Tu come lo vedi questo Genoa in questo campionato?

Lo vedo molto bene. Penso che le due partite che abbiamo fatto sono state positive: a Sassuolo potevamo vincere, con la Juventus abbiamo fatto trenta minuti fantastici. E la Juventus è una squadra che in tre anni ha fatto due finali di Champions League. Dobbiamo continuare a lavorare e fare punti.

Se esplode tutta la qualità del Genoa sono problemi per tutti. Bisogna però migliorare qualcosa per non essere scoperti là dietro.

Abbiamo giocatori buoni, anche giovani come Salcedo e Pellegri che, una volta arrivati, hanno fatto molto bene. C’è Centurion che è un grande giocatore, c’è Palladino. C’è anche Goran (Pandev, ndr), che secondo me con la Juventus ha fatto una partita fantastica. Ora giochiamo insieme e speriamo di fare qualche gol e assist in più. Tutti.

DI SEGUITO L’AUDIO CON LE PAROLE DI ADEL TAARABT:

 

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL GENOA E SULLE NEWS CALCISTICHE, CLICCA SULL’ARTICOLO SEGUENTE E SEGUI I NOSTRI CANALI SOCIAL:

Vuoi restare sempre aggiornato sul Genoa? Vuoi essere sempre aggiornato in tempo reale sulle partite dei rossoblu e sui…

Publié par Buon Calcio a Tutti sur jeudi 31 août 2017