Genoa, avviata partnership con The Native

Il mondo dello sport si sta muovendo online e incrementando, e il Genoa deve stare dove i nostri futuri fan stanno“. Le parole, attribuite dal sito ufficiale rossoblu all’amministratore delegato Zarbano, hanno come evidente riferimento il mondo del web, quella dimensione dove spesso, in tempi moderni, si costruiscono le simpatie e le passioni di una vita. Sembra proprio avviato in questa direzione il progetto del Genoa, che questa sera ha comunicato di essere entrato in partnership con The Native AG, società rilevata nel giugno scorso da 5EL SA che ne ha spostato il quartier generale a Losanna mantenendone aperto un canale in America e un secondo in Polonia, a Varsavia. Tra gli azionisti chiave di 5EL SA vi è anche Highlight Event & Entertainment, società controllata da Bernhard Burgener, il quale è, come noto, anche proprietario del Basilea, società di calcio svizzera.

Entro il 15 dicembre dovrebbero essere diramati ulteriori dettagli, ma per adesso si apprende che la collaborazione durerà cinque anni e “porterà una strategia digitale che sia comprensiva e internazionalizzante per il Genoa, mirata ad espandere la fan base del Genoa a livello globale e creare nuovi canali di monetizzazione per il club attraverso nuove, diverse forme di intrattenimento, impegno ed e-commerce digitale“. In altre parole, un lavoro di posizionamento e sviluppo in termini di presenza online e attività sul web. In tutto questo variegato panorama, sarà da tenere in considerazione anche il nome di Daniel Wild: il sito ufficiale rossoblu ne riconosce la posizione di proprietario di E-Commerce Alliance AG oltre che quella di CEO di Mountain Partners AG, azienda svizzera di investimenti online che, “nell’ambito della vendita di Mountain Internet a E-Commerce Alliance AG“, avvenuta all’incirca tre settimane fa, ha mantenuto in quest’ultima una partecipazione del 50,1%.

QUALCOSA IN PIÙ DA SAPERE – Per la precisione, 5EL SA ha acquisito nel giugno scorso il 100% di The Native AG, che include a sua volta l’asset The Native Media Inc. (con sede a New York). La transazione è avvenuta, come riporta lo stesso sito ufficiale di The Native, per una cifra di 8 milioni convertita in franchi svizzeri. Rifacendosi invece alla Reuters, “5EL SA, formalmente OTI Energy SA (o AS), è una compagnia con sede in Svizzera e attiva nel settore del business dell’energia idroelettrica e delle energie rinnovabili. Si focalizza per investimenti diretti o joint ventures“. Il suo principale investitore istituzionale, come riporta lo stesso sito di The Native, è il fondo d’investimento Whiteridge Fund, il cui socio fondatore è Serge Umansky, che attraverso il sito ufficiale di 5EL SA fa sapere di avere, tra gli impegni e i legami professionali più recenti, quelli con Signet Capital Management, Morgan Creek Capital, ICG Consulting.