Secondo tempo senza tregua all’Emirates Stadium, dove il Chelsea di Antonio Conte prima va sotto, poi recupera e si fa recuperare nuovamente in pieno recupero, sfiorando persino la rete del 2-3 con una doppia occasione ravvicinata sui piedi di Morata e Zappacosta. Proprio il terzino italiano servirà a Marcos Alonso il pallone del momentaneo 1-2, prima che Hector Bellerìn trovi al 92′ un colpo da biliardo per ristabilire la parità. Torna al gol anche Jack Wilshere, primo marcatore della sfida, poi Hazarzd si conquista e trasforma un rigore dando il la alla rimonta dei Blues. L’Arsenal si conferma così la bestia nera per Antonio Conte, che non riesce a superare nuovamente il Manchester United e resta così a -1 sul terzo gradino. Gunners, ad oggi, ancora fuori dalla Champions League.

“La decisione dell’arbitro sul rigore per il Chelsea è stata farsesca” dichiarerà Arsene Wenger al termine della partita. “Per le occasioni avremmo meritato un risultato diverso, è stata una partita molto divertente per chi l’ha vista come spettatore, ma un po’ meno per chi l’ha vissuta sul campo” sostiene invece il tecnico del Chelsea.

COPA DEL REY – In Spagna prosegue la seconda competizione nazionale, che questa sera entrerà nel vivo con la seconda tornata di partite valide per gli Ottavi di Finale: Celta-Barcellona, Leganes-Villarreal, Espanyol-Levante e Numancia-Real Madrid chiuderanno il programma.

Nella serata di ieri, invece, hanno vinto sia il Siviglia di Vincenzo Montella sia l’Atletico Madrid di Vitolo e Diego Costa. 0-2 degli andalusi sul Cadice, colpito nel primo tempo da due reti ravvicinate di Vitolo e Jesus Navas, 0-4 dei Colchoneros in casa del Lleida: Godin, Fernando Torres, Griezmann e proprio Diego Costa i marcatori. Formentera colpito per 3 reti a 1 dall’Alaves, pareggio invece fra Las Palmas e Valencia, che se la vedranno nuovamente al Mestalla la prossima settimana.