Genoa, Todeschi (CanaleSassuolo): “Iachini ha introdotto carisma, ma servirebbero altri punti”

"Iachini ha introdotto il suo carisma, riuscendo a risvegliare alcuni giocatori"

Passate le conferenze dei due tecnici, quella di mister Iachini in mattinata e quella di Davide Ballardini intorno all’ora di pranzo, abbiamo chiesto a Massimiliano Todeschi, collega di CanaleSassuolo, una prima impressione sulla gara che andrà in scena domani al “Ferraris”. Ecco le sue parole.

Quello di sabato, dopo il pari dell’andata, è un Genoa-Sassuolo importante nel computo degli scontri diretti tra due squadre che, ad oggi, si giocano la categoria. Come arriva il Sassuolo?

Il Sassuolo arriverà al Ferraris dopo quattro risultati utili consecutivi in campionato e punterà quindi a confermarsi. L’arrivare alla sosta con ulteriori punti in cascina sarebbe fondamentale per un ambiente che sta vivendo una vera e propria rinascita grazie alla cura Iachini.

Qualcuno è già sicuro di non partire per la trasferta del “Ferraris”?

Oltre al lungodegente Letschert, Sensi e Biondini saranno probabilmente fuori causa e non figureranno tra i convocati. Tutti gli altri giocatori dovrebbero essere a disposizione del mister.

Cos’è cambiato dal Sassuolo di Bucchi a quello di Iachini? Quale mossa potrebbe aver dato la scossa?

Bucchi ha pagato probabilmente l’inesperienza e il confronto con Di Francesco, comprensibilmente un mostro sacro per la tifoseria neroverde. Iachini ha introdotto a mio avviso il suo carisma, riuscendo a risvegliare alcuni giocatori che nella prima parte del campionato avevano reso ben al di sotto delle loro possibilità.

Potrebbe essere la 100° gara a punti del Sassuolo quella di Genova. Che traguardo è per il club neroverde? E che sfida sarà quella contro il Genoa, mai avversario facile al “Ferraris”

Fare punti domani sarebbe senza dubbio importante, ma più che per le statistiche, come detto, per il morale e per dare continuità ad una striscia positiva ben difficilmente pronosticabile. Quattro punti in due partite contro Inter e Roma sono un bottino eccellente ma sappiamo bene che il Ferraris è tutt’altro che uno stadio facile: la tifoseria genoana è molto calda e l’ambiente sarà tutto a favore dei padroni di casa, che a loro volta hanno tratto benefici dal cambio in panchina.

Una probabile formazione?

Davanti a Consigli dovremmo vedere la linea difensiva a quattro con Lirola favorito su Gazzola, Goldaniga-Acerbi coppia centrale e Peluso sulla sinistra. A centrocampo credo si andrà verso la conferma del blocco Missiroli-Magnanelli-Duncan mentre in attacco non sarei così sicuro del rientro dal primo minuto di Berardi che si gioca il posto con Ragusa. Politano è invece certo di un posto dal primo minuto e rimane aperto il ballottaggio tra Falcinelli e Matri per il ruolo di centravanti.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Sassuolo, Iachini: “Il Genoa in casa va trattato come una grande squadra”