Genoa-Sassuolo, i pareri dei giornalisti all’intervallo

Partita "da Galabinov"? Come è stata vista la prima frazione di gioco dagli addetti ai lavori presenti al Ferraris?

Foto TanoPress

“Lo 0-0 fotografa in maniera perfetta la partita” sostiene Gessi Adamoli, intercettato all’intervallo della gara fra Genoa e Sassuolo, ancora ferma sul punteggio di 0-0 dopo i primi 45′.

Una nota di merito anche per Davide Biraschi, da parte di Andrea Schiappapietra (Il Secolo XIX): “Non va mai in affanno, abbiamo avuto una piacevole conferma di Biraschi che per il momento sulla destra ha un passo in più rispetto a Rosi, che pure ha fatto bene nei mesi scorsi. Lazovic, probabilmente, se arriverà una buona offerta nel mercato di Gennaio andrà via”.

“Un giocatore a fare la differenza nella gestione del pallone potrebbe essere Brlek, ma lo vedo ancora un po’ timido. L’ho visto timido anche nelle 2-3 possibilità in area, dove avrebbe potuto trovare la sua possibilità”.

“Da quando è arrivato ha fatto tanti punti, sempre nello stesso modo – sono invece le parole di Alessio Da Ronch (Gazzetta dello Sport) – E finché non cambieranno le cose penso che andra avanti così. Il Genoa ha controllato la partita nel primo tempo”.

Alessio Semino: “Il Genoa ha bisogno di qualcuno che calci da fuori e qualcuno che si sappia muovere tra le linee, e da questo punto di vista Lapadula non sta facendo male pur marcato in una gabbia da Acerbi e Goldaniga. Potrebbe essere una partita da Galabinov”.