Parola anche a Simone Inzaghi, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del Monday Night fra Lazio e Genoa. Queste in sintesi le dichiarazioni del tecnico:

Su Ballardini: “Ballardini è un allenatore serio, che verrà qui per fare la sua partita. L’ho rivisto rivisto lunedì, dopo tanto tempo, dopo la riunione con gli allenatori di Serie A: ho sempre avuto buon rapporto con lui, una persona con cui si poteva parlare di calcio in qualsiasi momento. Ne conservo un buonissimo ricordo, quando sono stato bene mi ha anche fatto giocare. La sua esperienza qui era partita bene con la vittoria in Supercoppa Italiana a Pechino.”

Sul Genoa: “Testa e cuore sono per la sfida di domani, non di certo per la prossima contro il Napoli. Il mio unico pensiero nella testa è il Genoa, una squadra solida che concede poco e subisce pochi gol: dovremo essere molto concentrati in vista della gara che ci apprestiamo a giocare.”

Sulle scelte di formazione: “Ho più di una possibilità anche se l’assenza di Lulic e Milinkovic creano una situazione di imbarazzo. Abbiamo Murgia che sta bene e scalpita, questo anno ha giocato leggermente meno solo perché i tre in mezzo ci hanno dato tanta solidità, in ogni caso decideremo domani mattina. Anche Luis Alberto arretrato fra i centrocampisti può essere una soluzione. Abbiamo 5 attaccanti, tanta qualità, ho la fortuna di poter scegliere fra attaccanti che hanno dimostrato di saper giocare sempre insieme: Caicedo-Immobile, Anderson-Nani, uno di loro con Luis Alberto. Lucas Leiva è diffidato ma giocherà, ho dimostrato di non scegliere mai in base alla partita. Bisogna guardare il calendario e la prossima è col Genoa, non si pensa alla partita contro il Napoli per cui spero di aver tutti a disposizione. Il mio unico pensiero nella testa è il Genoa.”

Sugli indisponibili: “L’allenamento di ieri è stato buono, Bruno Jordao ha avuto un problema e non so se sarà disponibile, ma penso di poter recuperare tutti gli altri tranne i due squalificati e Di Gennaro. Domani valuteremo e decideremo.”

Su Radu, che potrebbe giocare la partita numero 300 con la maglia della Lazio proprio domani sera: “Stefan ha giocato con me anche da giocatore  nelle prime 7 partite del primo anno era infortunato e mi spiaceva perché avendolo apprezzato come compagno mi sarebbe piaciuto averlo a disposizione anche come giocatore. Radu è un ragazzo innamorato del mondo Lazio, quando va in campo dà sempre tutto, in questi due anni sta avendo una continuità incredibile perché è un giocatore molto concentrato sulle letture: domani sarà un bellissimo traguardo la partita numero 300 con la Lazio. Credo che potrà andare anche oltre”.

Su Felipe Anderson: “Ha fatto tre gol da quando è rientrato, sta facendo molto bene e quando gli chiedo diversi compiti – a volte di agire su tre giocatori avversari – lo fa bene, si è anche saputo allargare come quinto al posto di Marusic e quando gioca alza sempre la qualità di squadra. Come detto prima, ho tante scelte davanti e lui è una delle prime: di volta in volta sceglierò quale sia la migliore.”

Sul fatto che si giochi ancora una volta di lunedì: “Disputando l’Europa League sapevamo che avremmo potuto giocare di lunedì, anche se ora il motivo è per il rugby dipende tutto da noi: siamo in una fase cruciale del campionato e dovremo avere tanta voglia, anche contro il Genoa che è solido, concede poco e subisce pochi gol.”

DI SEGUITO L’AUDIO CON LE PAROLE DI SIMONE INZAGHI