La 23° giornata ha chiuso i battenti con la convincente vittoria del Genoa all’Olimpico contro la Lazio: come raccontavamo ieri, è stata la vittoria che ha permesso al Grifone di salire a 16 punti conquistati in trasferta e far registrare una percentuale del 67% di punti fatti lontano da casa: un record per questa stagione di Serie A, sintomo di uno strano trend che non appartiene neppure alle big del campionato alla ricerca costante di un equilibrio di risultati fra casa e fuori. Ma andiamo a vedere qualche dato numerico di questo 23° turno, che fin dall’anno scorso e dagli inizi degli anni Duemila sembra propiziare punteggi tennistici.

  • la Juventus diventa il migliore attacco del campionato con 59 reti segnate e scalza la Lazio, ferma a 58 e in crisi di risultati; analogamente, si consolida come la squadra in tutta Europa che subisce il minor numero di tiri verso la propria porta  (e da 391′ non subisce gol, ndr);
  • anche nello scorso campionato, alla 23° giornata, si registrarono contemporaneamente ben due punteggi per così dire “tennistici”. Si trattava di Bologna-Napoli (1-7) e Pescara-Lazio (2-6). Per trovare una partita con uno scarto superiore o uguale alle quattro reti si devono riannodare i fili sino alla 23° giornata del campionato 2001/2002 (Piacenza-Venezia 5-0);

  • il Sassuolo, facendo esordire Lemos in neroverde, ne subisce sette contro la Juventus e diventa la peggiore difesa in trasferta della stagione con 27 reti subite. Seguono la formazione di Iachini soltanto Crotone e Benevento;
  • in una giornata positiva per il mondo VAR ed arbitrale, nessun rigore realizzato: così il numero di penalty concessi da inizio campionato rimane stabile (60);
  • Laxalt stacca il pass delle 100 presenze in Serie A con la maglia del Genoa e segna la sua sesta rete nel massimo campionato da quando milita in rossoblu; Ballardini fa 40 gare a punti sulla panchina del Genoa.
  • nella classifica cannonieri scatto del solo Higuain: tripletta che gli vale 13 reti in stagione a una sola lunghezza di distanza da Mertens e Dybala;
  • risultano ben tre le squadre che da oltre 200′ non trovano la via del gol: sono Benevento (276′), Chievo (245′) e Sassuolo (216′);
  • negli ultimi undici turni di campionato, dal ritorno di Ballardini, il Genoa è la quinta squadra per punti fatti (18): meglio soltanto Juventus, Napoli, Udinese e Atalanta. Sono addirittura 12 i punti recuperati dal Grifone nei confronti della sua prossima avversaria, il Chievo di Maran, in fondo a questa speciale classifica.

I NUMERI DEL CAMPIONATO (aggiornati alla 23° giornata)

  • MEDIA GOL RISPETTO ALL’ANNO SCORSO: -6
  • RETI DI GIORNATA: 25;
  • RIGORI ASSEGNATI: 60;
  • MIGLIORE DIFESA: NAPOLI (14);
  • MIGLIORE ATTACCO: JUVENTUS (59);
  • MIGLIORE DIFESA IN CASA: JUVENTUS (4);
  • MIGLIORE DIFESA IN TRASFERTA: ROMA (6);
  • MIGLIORE ATTACCO IN CASA: JUVENTUS (30);
  • MIGLIORE ATTACCO IN TRASFERTA: JUVENTUSLAZIO (29);
  • PEGGIORE DIFESA: BENEVENTO (49);
  • PEGGIORE ATTACCO: BENEVENTO (13);
  • PEGGIORE DIFESA IN CASA: BENEVENTO (26);
  • PEGGIORE DIFESA IN TRASFERTA: SASSUOLO (27);
  • PEGGIORE ATTACCO IN CASA: SASSUOLO (5);
  • PEGGIORE ATTACCO IN TRASFERTA: BENEVENTO (3);
  • PARTITE VINTE CON ALMENO 3 GOL DI SCARTO: 50 su 230 (21,7%);

I NUMERI DEL GENOA (aggiornati alla 23° giornata)

  • GOL FATTI: 18 (18° attacco della Serie A alla pari col Crotone)
  • GOL FATTI IN CASA: 11 (16° attacco della Serie A alla pari con Milan)
  • GOL FATTI FUORI CASA: (19° attacco della Serie A)
  • GOL SUBITI: 25 (5° difesa della Serie A)
  • GOL SUBITI IN CASA: 18 (16° difesa della Serie A)
  • GOL SUBITI FUORI CASA: (2° difesa della Serie A alla pari col Napoli)
  • RIGORI A FAVORE: 3
  • RIGORI CONTRO: 2
  • VITTORIE: 6
  • PAREGGI: 6
  • SCONFITTE: 11

I NUMERI DI BALLARDINI AL GENOA

  • PARTITE TOTALI: 57
  • VITTORIE: 19
  • PAREGGI: 21
  • SCONFITTE: 17
  • GARE A PUNTI: 40
  • % GARE A PUNTI: 70%
  • GOL FATTI: 62
  • GOL SUBITI: 60
  • CLEAN SHEET: 23 (40%)

23esima giornata, pajata al pesto