Vero che se torna sotto al Lanterna di Genova come uno dei giocatori etichettati, a loro tempo, come capitan futuro, Domenico Criscito abbandona la Russia con un grande bagaglio di esperienze e record, fra i quali quello di difensore con più gol segnati nella storia dello Zenit San Pietroburgo. Oggi ha voluto salutare con un lungo messaggio i suoi tifosi, coi quali discuterà l’ultima partita con la fascia al braccio prima di chiudere la sua esperienza russa. Questo il suo lungo messaggio affidato ad Instagram:

Domenica per me sarà una partita speciale. Purtroppo sarà l’ultima partita con la maglia dello Zenit. Sono orgoglioso di questi sette anni bellissimi trascorsi insieme. Due campionati vinti, una coppa di Russia, due supercoppe, sono entrato nella storia di un club così importante per essere stato il difensore con più gol segnati. Vorrei ringraziare tutte le persone che mi sono state accanto in questa meravigliosa avventura.. per primo il presidente Miller Dyukov and Fursenko, tutti i miei allenatori (Spalletti, Villas Boas, Lucescu e Mancini). I direttori e tutte le persone che hanno lavorato con me in questi 7 anni (magazzinieri, fisioterapisti, dottori e tutto lo staff che si occupa di noi), ringraziare tutti i miei compagni di squadra che mi hanno accompagnato in vittorie bellissime e anche sconfitte dolorose ma anche questo fa parte del calcio e infine, ma non per ultimi, volevo ringraziare tutti i tifosi per avermi fatto sentire a casa dal primo giorno che sono arrivato, mi avete fatto sentire importante e essere stato il capitano di questa squadra mi riempie di orgoglio. Mi dispiace solo per come sia andata quest’anno, ci tenevo a chiudere la mia avventura qui con un titolo, purtroppo non è arrivato ed è per questo che come capitano chiedo scusa. In futuro sarò tifoso di questo club, vi seguirò sempre anche da lontano. Mi mancherete sicuramente. Grazie mille di vero cuore“.

https://www.instagram.com/p/Big6RMaBDDR/?taken-by=domenicocriscito8691