Dopo quasi settant’anni un giocatore del Genoa torna a segnare quattro gol in un’unica partita. Dopo aver creato un precedente, ovvero quello di aver segnato un poker di reti in una sfida di Coppa Italia, Piatek rispolvera un Genoa-Triestina (6-2) in cui Mario Boye andò a segno per quattro volte in 90′ di gioco.

Il centravanti polacco però non si è adagiato sugli allori al termine della partita (clicca qui per rileggere la cronaca) che l’ha visto autore, grazie al lavoro dei compagni e della squadra, delle sue prime quattro reti con la maglia rossoblu. Firmato dai compagni il pallone della gara e portatoselo a casa, Piatek ha commentato sulla pagina Instagram del Genoa la partita dicendosi “felice per i quattro gol realizzati con la maglia del Genoa, ma pronto e concentrato in vista della gara contro il Milan“, esordio di campionato.

In sole altre tre occasioni, fra il 1939 ed il 1947, il Genoa ebbe tra le sue file un calciatore capace di andare a segno in campionato segnando quattro gol nella medesima partita, spesso con una formazione pugliese nel mirino. Per due volte “vittima” sacrificale fu il Bari, ieri sera è toccato al Lecce. Una sola volta alla Fiorentina. In ordine di tempo, i rossoblù in grado di sparigliare nelle statistiche furono Cattaneo (Genoa-Bari 8-0, 15 gennaio 1939), Neri (Genoa–Bari 6-1, 27 aprile 1941) e Verdeal (Genoa–Fiorentina 5-0, 19 gennaio 1947).


Genoa 4-0 Lecce, Piatek si presenta con un poker. Adesso una tra Entella o Salernitana