Home Editoriale

Editoriale

Campionato 2018/2019

Domani alle 18 riparte il Campionato 2018/2019. Riparte senza Genoa, Samp, Milan e Fiorentina. Il lutto per la caduta del Ponte di Genova è...

21° Memorial Currò: “Un momento di unione e solidarietà ancora più forte”

Si è svolto nella giornata di ieri, sul campo di Casanova di Rovegno, il 21° Memorial dedicato a Fulvio Currò. Ex giocatori di Genoa e...

Serie A, calciomercato da record. Genoa e Sampdoria seguono il trend

Viene difficile tornare a parlare di calcio dopo la tragedia del Ponte Morandi che ha toccato nel profondo ogni genovese e, marginalmente, ogni italiano....

Il comunicato della tifoseria organizzata: “Silenzio e rispetto per Genova. Non andremo a Milano”

Riceviamo e riportiamo in maniera integrale il comunicato degli Ultrà Genoa CFC 1893 e dell’Associazione Club Genoani in merito alla strage di Ponte Morandi. “Dopo l’ennesima catastrofe che ci ha colpito, piangiamo chi non c'è più e ci preoccupiamo per chi non ha più una casa e per le conseguenze del prossimo futuro di una città che, seppur nel suo splendore, vive da lustri difficoltà importanti. E riteniamo che questo adesso venga prima di una partita di calcio, anche se del nostro amato Grifone. Nel frattempo, mentre i signori del calcio non hanno ancora deciso in merito al rinvio di Milan-Genoa, noi la nostra decisione l'abbiamo presa, senza esitazioni. La nostra città è in lutto e per dignità, rispetto e dolore, la tifoseria del Genoa non assisterà alla partita prevista domenica allo stadio Meazza di San Siro. Il settore a noi riservato sarà pertanto, qualora si disputi l'incontro, completamente deserto. Poco importa cosa decideranno in merito i soloni dello show business, per noi il silenzio ed il rispetto per la nostra città e per chi non c'è più e per le loro famiglie, viene prima di ogni cosa. La Superba è piegata, ma ancora una volta risorgerà. Noi saremo sempre al suo fianco, perché possa tornare a splendere, perché noi siamo i suoi figli.”

Buoncalcioatutti si ferma

Quante volte abbiamo fatto quel ponte. Come redazione, da due anni a questa parte, Ponte Morandi ci ha condotto a Pegli per ogni allenamento a porte aperte, per ogni conferenza, per ogni amichevole in territorio francese. Lino, poi, lo percorre da oltre vent’anni per seguire il Genoa. Come tutti i genovesi, oggi siamo sconvolti e colpiti di fronte a tutte le persone che in questa tragedia hanno perso la vita e ripensiamo a quante volte, tra serio e faceto, passando per quel ponte ci siamo detti: “è un po’ ballerino”. Mai e poi mai pensando ad una tragedia di questa portata. Oggi per il giornalismo sportivo sarebbe un giorno di lavoro, ma come Buoncalcioatutti abbiamo deciso di fermarci rispettando le vittime e il lutto cittadino proclamato da Palazzo Tursi. Nel tardo pomeriggio presenzieremo comunque al 21° Memorial Currò, di cui vi forniremo domani un dettagliato racconto. Il racconto di un memorial che, per forte volontà della famiglia Currò, sarà un momento di unione e solidarietà ancora più forte. Per tutti.

Nuova VAR

Nel prossimo campionato non ci sarà l’ampia circolare numero uno stagionale  per gli arbitri e grazie a Dio nessuna novità regolamentare. Ci saranno invece modifiche al protocollo VAR. Il Var frettolosamente messo in campo lo scorso campionato italiano sarà solamente  un ricordo. Dopo i Mondiali in Russia sarà molto ridimensionato. Utilizzato meno ma nel modo giusto. Durante i Mondiali russi in molti, specialmente quando perdevano, si sono lamentati sul limitato utilizzo della tecnologia in sala TV. L’Ifab è andata lo stesso per la sua strada cercando di levare più “televisori” possibili sui terreni di gioco da parte dei referee, degli arbitri. La novità principale sarà la tecnologia tridimensionale sul fuorigioco.

Calciomercato Genoa, è fatta per Nuno Henrique

Nuno Henrique Pina Nunes diventerà un nuovo centrocampista del Genoa. Nato a Lisbona, si tratta di un giocatore classe ‘99 che ha giocato prevalentemente...

Dopo Genoa-Lecce

Ballardini non vuol essere un mago o un innovatore, consapevole che nel calcio non si inventa nulla. Ballardini è piuttosto cosciente di avere tante...

Stagione 2018/2019: Arbitri

Mancano 8 giorni all’inizio del campionato 2018/2019. Una volta si diceva senza arbitri e pallone al calcio non si può giocare, adesso bisogna aggiungere anche senza il VAR. Partiamo dagli arbitri. Il 30 giugno, l’AIA (Associazione Italiana Arbitri) ha diramato l’elenco dei direttori  di gara che saranno impegnati nel prossimo campionato elencando bocciati o dismessi dalla seria A e promossi dalla Can B. Accanto alle scontate dimissioni per raggiunti limiti di età di Damato premiato lo scorso anno con la Finale di Coppa Italia non meritata vista la stagione di più bassi che alti. Regalino? Lo scorso gennaio, l’avvocato di Barletta aveva rinunciato al ruolo di internazionale lasciandolo ad Irrati di Pistoia. L’altro uscito per limiti di età, Tagliavento di Terni, è subito passato nelle file dirigenziali della Ternana calcio. L’unico trombato per normale avvicendamento è stato Gavilucci di Latina,  in gergo arbitrale vuol dire tecnicamente non adeguato per la serie A. Nicchi e Rizzoli hanno dunque presentato una lista di 21 arbitri, uno in meno rispetto alle scorse stagioni. Subito non si è capito il perché ma dopo alcuni giorni tutto è venuto alla luce dell’AIA. Gavilucci aveva infatti presentato ricorso al Tribunale Federale esigendo le risultanze sul perché non fosse stato confermato. Gli arbitri si giudicano non per graduatorie, ma valutazioni degli organi tecnici e degli osservatori, per errori commessi in campo e giudicati tali da non consentire la garanzia di poter continuare a dirigere in serie A. Nessuno di questi documenti è stato reso pubblico, mentre Gavilucci li vuole vedere davanti al Tribunale Federale. Gavilucci fuori, dentro un altro laziale, ovvero sia Federico La Penna premiato per la stagione e non sicuramente per i playoff di Serie B, cannati viste le rimostranze del Palermo.

I numeri di un calciomercato “in differita”

Il calciomercato europeo vive proprio in questo momento le sue ore più calde, seguendo le orme del clima del Vecchio Continente....
8,690FansMi piace
1,036SeguaciSegui
497SeguaciSegui
579SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti

La Soluzione Acustica per tutti

Specializzati in ipoacusia dei bambini e trattamento degli acufeni, Acoustic Center distribuisce ed applica apparecchi altamente tecnologici delle primarie aziende mondiali produttrici come GN Resound, offrendo alla clientela soluzioni audiologiche sempre all’avanguardia. Questa promozione è stata pensata per rispondere alle principali necessità quotidiane di chi ha problemi di udito: ascoltare chiaramente ciò che si dice anche in condizioni particolarmente rumorose, rispondere al cellulare smartphone, guardare la TV o sbrigare le faccende giornaliere senza preoccuparsi delle condizioni del proprio apparecchio acustico. Per questo motivo Acoustic Center, Partner Premium di Specialistidelludito.it, partecipa alla Campagna Nazionale a salvaguardia dell’udito, dedicandosi ad un’iniziativa promozionale che consente di acquistare per un periodo di tempo limitato una soluzione acustica digitale ad un prezzo davvero vantaggioso.