Home Autori Articoli di Lino Marmorato

Lino Marmorato

Lino Marmorato
629 ARTICOLI 0 COMMENTI

Calciomercato: Plusvalenze e Recompra

Calciomercato finalmente finito: per chi ama il calcio, non se ne poteva più. Il Calciomercato estivo 2018, anche se più corto scimmiottando gli inglesi, ha dimostrato nuovamente di essere nelle mani dei mercanti che interferiscono sulla mente dei calciatori, si spera non dei risultati - non solo sul campo - delle squadre. Il giochino di chi parte e di chi arriva da parte di esperti…di mercato che inventano e lavorano notizie anche il giorno di Ferragosto è solamente un divertimento per i loro siti e TV. Un calciomercato virtuale che ha impazzato sui siti internet, nei media e nelle firme anche autorevoli sui quotidiani sportivi, con notizie da Pinocchio, solamente alla ricerca di uno scoop facendo a gara a chi raccontava la “balla” per primo, qualche volta mandando anche all’aria operazioni interessanti. L’ultima sessione del calciomercato andrà in cantina tra plusvalenze e “recompra”. Plusvalenze che non sono solo quelle del Chievo e Cesena sotto processo. Processi che - se ci saranno nel futuro - sanno di farsa. La Procura Federale ha indagato e il Tribunale Federale Nazionale ha sempre assolto tutte le società nel passato con la seguente motivazione: “la Procura Federale non ha offerto al Tribunale Federale elementi idonei e sufficienti per poter valutare in modo certo ed obiettivo l’effettivo valore dei calciatori trasferiti, né un criterio valido ed incontestabile su cui si fondano le regole commerciali e di mercato, o almeno un criterio obiettivo, sul quale si dovrebbero fondare le violazioni contabili contestate ai deferiti”. Perciò in base a questa sentenza  sull’impossibilità di definire un criterio incontestabile per definire “gonfiata” una plusvalenza, in questa sessione di calciomercato soprattutto l’Inter - ma anche la Roma e la Juventus - hanno continuato a migliorare i propri conti per esigenze di bilancio per venire incontro alle esigenze di fair play volute dall’Uefa. In molti si sono chiesti: ma i vantaggi delle plusvalenze sono solo per le squadre che devono giocare in Europa? La risposta a tutto ciò potrebbe ritrovarsi nel funzionamento del diritto di “recompra”, inserito ufficialmente in questo calciomercato estivo, utilizzando anche in precedenza attraverso solo una stretta di mano da quando erano state abolite le comproprietà. Quando si vende un calciatore con la formula della “recompra” la società cedente si riserva il diritto di riacquistare il calciatore entro un tempo prefissato, per una cifra superiore di alcuni milioni a quella della vendita. Nell’operazione di “recompra” la società che vende realizza immediatamente la plusvalenza necessaria mentre quella che compra fa un investimento che darà i suoi frutti nel giro due anni al massimo e in futuro potrà mettere a bilancio una plusvalenza, oltre ad avere un guadagno netto dal semplice confronto fra entrate e uscite di cassa. Finito un altro calciomercato show con fabbricanti di enigmi e di sogni che hanno rimbecillito i tifosi, la parola passerà al campo. I giudizi che si leggeranno oggi sui quotidiani sportivi non possono essere veritieri eccetto che per le sorelle del campionato, visto e considerato che molte squadre non sono state viste neanche in un allenamento e tutte le gare pre campionato, comprese le interviste, sono state fatte tramite copia-incolla o davanti ad un televisore. 

Campionato 2018/2019

Domani alle 18 riparte il Campionato 2018/2019. Riparte senza Genoa, Samp, Milan e Fiorentina. Il lutto per la caduta del Ponte di Genova è...

Nuova VAR

Nel prossimo campionato non ci sarà l’ampia circolare numero uno stagionale  per gli arbitri e grazie a Dio nessuna novità regolamentare. Ci saranno invece modifiche al protocollo VAR. Il Var frettolosamente messo in campo lo scorso campionato italiano sarà solamente  un ricordo. Dopo i Mondiali in Russia sarà molto ridimensionato. Utilizzato meno ma nel modo giusto. Durante i Mondiali russi in molti, specialmente quando perdevano, si sono lamentati sul limitato utilizzo della tecnologia in sala TV. L’Ifab è andata lo stesso per la sua strada cercando di levare più “televisori” possibili sui terreni di gioco da parte dei referee, degli arbitri. La novità principale sarà la tecnologia tridimensionale sul fuorigioco.

Dopo Genoa-Lecce

Ballardini non vuol essere un mago o un innovatore, consapevole che nel calcio non si inventa nulla. Ballardini è piuttosto cosciente di avere tante...

Stagione 2018/2019: Arbitri

Mancano 8 giorni all’inizio del campionato 2018/2019. Una volta si diceva senza arbitri e pallone al calcio non si può giocare, adesso bisogna aggiungere anche senza il VAR. Partiamo dagli arbitri. Il 30 giugno, l’AIA (Associazione Italiana Arbitri) ha diramato l’elenco dei direttori  di gara che saranno impegnati nel prossimo campionato elencando bocciati o dismessi dalla seria A e promossi dalla Can B. Accanto alle scontate dimissioni per raggiunti limiti di età di Damato premiato lo scorso anno con la Finale di Coppa Italia non meritata vista la stagione di più bassi che alti. Regalino? Lo scorso gennaio, l’avvocato di Barletta aveva rinunciato al ruolo di internazionale lasciandolo ad Irrati di Pistoia. L’altro uscito per limiti di età, Tagliavento di Terni, è subito passato nelle file dirigenziali della Ternana calcio. L’unico trombato per normale avvicendamento è stato Gavilucci di Latina,  in gergo arbitrale vuol dire tecnicamente non adeguato per la serie A. Nicchi e Rizzoli hanno dunque presentato una lista di 21 arbitri, uno in meno rispetto alle scorse stagioni. Subito non si è capito il perché ma dopo alcuni giorni tutto è venuto alla luce dell’AIA. Gavilucci aveva infatti presentato ricorso al Tribunale Federale esigendo le risultanze sul perché non fosse stato confermato. Gli arbitri si giudicano non per graduatorie, ma valutazioni degli organi tecnici e degli osservatori, per errori commessi in campo e giudicati tali da non consentire la garanzia di poter continuare a dirigere in serie A. Nessuno di questi documenti è stato reso pubblico, mentre Gavilucci li vuole vedere davanti al Tribunale Federale. Gavilucci fuori, dentro un altro laziale, ovvero sia Federico La Penna premiato per la stagione e non sicuramente per i playoff di Serie B, cannati viste le rimostranze del Palermo.

Vergogna

Sono passati sette mesi e in Federazione calcio non si è partorito nulla, con i Commissari come ostetrici. Dallo scorso febbraio Il Commissario della Federazione...

Ritorno al Pio Signorini

Da questa mattina porte chiuse per tutta la settimana al Pio Signorini. Oltre lavorare sulla velocità, Ballardini aprirà il laboratorio anche sui palloni inattivi alla ricerca di rimedi vista la penuria di gol nello scorso campionato su punizioni dirette, indirette e calci d’angolo. Ballardini continuerà il dialogo con tutti per far capire i suoi obiettivi,  quali sono i principi di gioco su cui punta rendendo partecipi i calciatori della propria idea di calcio. Ballardini continuerà a non scindere la parte tecnico-tattica da quella fisica e continuerà a lavorare prima, durante e dopo gli allenamenti a stretto contatto con i suoi collaboratori tecnici e fisici. Calciomercato: si aspetta Favilli. In uscita Rossettini vicino al Chievo. Asencio ha firmato per il Benevento. Ore frenetiche per Lapadula e anche per Perinetti, grazie ai buoni uffici con tutto il calcio e Donatelli per piazzare gli altri esodati dalla rosa genoana dopo Neustift. Per Laxalt si aspettano proposte dalla Russia, dall’Italia, ma non dall’Inghilterra: dopodomani infatti, con sette giorni di anticipo rispetto all’italico barnum, finisce il calciomercato.

Sciattagallinne!

Sciatagallinne un signore in “bleu” e non in nero che ha rovinato una gara di allenamento non solo al Genoa. Sciatagallinne chi ha fatto giocare una partita tra professionisti in un campo di patate! Sciatagallinne, i soliti  cretini di Marsiglia, non di Montpellier, accecati dal rossoblù!

Pentagramma rossoblu

Continua la musica di Ballardini che in ogni gara amichevole cerca di intonarla sempre di più. Al Balla piacerebbe fare del rock, in questo...

Calciomercato Genoa, le due promesse: Lisandro Lopez e Favilli

Da due giorni si parla e si scrive sui quotidiani di Lisandro Lopez. Ogni giorno sembrava buono per un suo arrivo al Baluardo. Se come redazione siamo rimasti un po' distanti da queste notizie è stato solamente per cercare di verificarla. Lo abbiamo fatto, con qualcuno che nella società conta, e possiamo dire che il difensore argentino è in arrivo: domani alle ore 11,30 sosterrà le visite mediche o comunque arriverà in città per firmare con il Genoa. Per Andrea Favilli...
8,690FansMi piace
1,036SeguaciSegui
497SeguaciSegui
579SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti